Mostre, spazi espositivi, gastronomia: due serate dedicate ad un protagonista latino americano, il peperoncino. Antonella Nonnis, responsabile del Polo Culturale di Ripatransone che organizza la Rassegna, spiega come si svolgerà l’evento: “La Rassegna vuole mettere a confronto il vino, in particolar modo quello ripano, con alimenti di moda; e mentre l’anno scorso l’accostamento è stato fatto con il cacao, tè e caffè, quest’anno tutto ruoterà attorno al peperoncino. Due sono le serate previste, sabato 26 giugno e sabato 3 luglio, e si svolgeranno entrambe alla Bottega del Vino di Ripatransone.?

Nel corso della prima serata si inaugurerà la mostra fotografica di Antonio Sorace, “Nature Vive? in cui verranno esposte oltre cento foto che avranno per tema le diverse specie di peperoncino; le foto saranno collocate sia nella Sala Condivi che nella Bottega del Vino, tra le istallazioni di Raffaella Alvini, un’artista novarese che presenterà oggetti di cartapesta prodotti con il peperoncino. Verrà inoltre allestito uno spazio libreria dove sarà possibile trovare i testi relativi al protagonista della serata.

Gli incontri veri e propri si apriranno con delle relazioni che non puntano ad essere delle conferenze, quanto piuttosto uno spunto per stare insieme. Interverranno Andreina De Tomassi, giornalista di Repubblica e presidente dell’Albero della Cuccagna, e Renato Novelli, dell’università di Ancona; questi due relatori insieme ad Antonella Nonnis sono stati gli ideatori della manifestazione.

Dopo le relazioni entrambe le serate continueranno con la degustazione dei vini serviti insieme agli assaggi di prodotti a base di peperoncino.
Le serate si svolgono con il patrocinio dell’Albero della Cuccagna, un’associazione nata alla Gola del Furlo che punta a promuove e rilanciare i prodotti tipici, dell’Associazione Cultori della Cucina Marchigiana, di Nuovi Orizzonti, e dell’Amministrazione Comunale di Ripartansone, in particolare modo l’Assessorato alla Cultura.

E Remo Bruni, Assessore alla Cultura del Comune di Ripatransone, ha specificato come “attraverso incontri così particolari, vogliamo promuovere la tipicità del nostro territorio, in particolare i vini doc e le nostre cantine. Il Progetto Zenone e la Bottega del Vino stanno dando il massimo per lanciare questi prodotti. Siamo consapevoli di rivolgerci ad una piccola nicchia, ma l’alta qualità del prodotto e la sua particolarità richiedono un’operazione di questo tipo.?

Le cantine ripane che parteciperanno alla manifestazione sono: Cantina dei Colli Ripani, l’Azienda Agricola Camillo Perozzi, Le Caniette, La Fontursia, Poderi Capecchi, Tenuta Cocci Grifoni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 142 volte, 1 oggi)