PARADISO

ANTONELLA AGLIANA (Sorella di Maurizio, italiano rapito in Iraq)
Nella vicenda dei tre italiani rapiti in Iraq è la persona che ci ha colpito di più. Improvvisamente si è ritrovata ad essere, da semplice casalinga di provincia, la donna più ricercata e tartassata dai media italiani. Ci ha veramente impressionato la sua disponibilità dinanzi ad un esercito di giornalisti desiderosi di carpire un’emozione, un attimo di disperazione da sbattere in prima pagina. Magari avrebbe mandato a quel paese quei giornalisti, ma non poteva, perché ciò avrebbe significato spegnere i riflettori e dimenticare quella angosciante vicenda. Qualche giorno fa, il percorso di Antonella si è incrociato con quello dei 50.000 ragazzi marchigiani, tra cui molti sambenedettesi, presenti alla marcia Macerata-Loreto. Ad essi Antonella ha chiesto con grande dignità un aiuto morale: quello di pregare insieme a lei per gli ostaggi e per tutte le famiglie sofferenti a causa della guerra in Iraq. Detto, fatto. Dopo tre giorni Maurizio Agliana, Salvatore Steffio e Umberto Cupertino sono stati liberati. Non sappiamo se è una coincidenza, ma ci piace pensarlo. Finalmente Antonella Agliana potrà tornare nel suo anonimato. Di lei ricorderemo la forza d’animo ed il volto pulito, forse l’unico di una sporca guerra.

PURGATORIO

CONCESSIONARI DI SPIAGGIA
Comincia male la stagione balneare per i concessionari di spiaggia: il maltempo, le mareggiate che hanno cancellato interi tratti di spiaggia, gli atti vandalici sempre più frequenti. Come se non bastasse, sta per arrivare (30 Giugno) la mazzata prevista dall’ultima Legge Finanziaria, che prevede l’aumento del 300% dei canoni demaniali. Qualche giorno fa i concessionari di spiaggia hanno ricevuto la Bandiera Blu da issare sugli stabilimenti, ma molti di loro annunciano di voler alzare bandiera bianca. “Siamo al collasso� ha dichiarato Giuseppe Ricci, presidente della Fiba Confesercenti. Di fronte a tanta crisi ci verrebbe quasi spontaneo manifestare la nostra solidarietà. Attenzione, però: su chi si rifletterà l’aumento dei canoni demaniali? Sulle nostre tasche, purtroppo. I concessionari, con molta franchezza, l’hanno già anticipato. Apprezziamo la chiarezza, ma perché deve essere sempre il consumatore finale a farne le spese?

INFERNO

BRUNO GABRIELLI E LUIGI MERLI (Assessore di San Benedetto e Sindaco di Grottammare)
Che quella delle Veline non sia la manifestazione più culturale del mondo è un dato di fatto. Sarà per questo, o forse per un po’ di invidia, che Luigi Merli, sindaco di Grottammare, ha dichiarato: “Io nella mia città una manifestazione così non l’avrei mai organizzata�. Pronta la risposta di Gabrielli, assessore alla Cultura di San Benedetto: “Per ospitare questo programma televisivo sono state scelte le migliori località italiane; se Grottammare non rientra tra queste non è colpa nostra�. Dinanzi a questo botta e risposta di livello infantile cosa possiamo dire? Che l’obiettivo di un vero ed unico comprensorio turistico dalle mille risorse è pura fantascienza. Cosa dire ai due contendenti? Ci piacerebbe essere come l’arbitro Collina: mano al taschino e…cartellino rosso per entrambi!

el nino

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 62 volte, 1 oggi)