Le elezioni comunali ad Ascoli si trasformano in un vero e proprio giallo. Quando ormai Piero Celani, candidato della Cdl, sembrava aver ottenuto la riconferma come primo cittadino, evitando con il 50,2% dei voti il temuto ballottaggio con il suo sfidante Rocchi (fermo al 42,9%), sull’esito del confronto elettorale è piombata l’ombra di un possibile ricorso del centrosinistra.

Dunque, il centrodestra non può ancora esultare per la riconferma del suo candidato. Il centrosinistra ha annunciato, infatti, di voler presentare un ricorso per l’errata attribuzione di alcuni voti sulle schede elettorali. Se l’opposizione andrà fino in fondo, per conoscere il nome del suo primo cittadino Ascoli dovrà attendere la sentenza di un Tribunale

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 77 volte, 1 oggi)