Avevamo ascoltato Buccilli venerdì e ci aveva detto che, tra le cose che frenavano la vendita del Chieti, c’erano anche delle motivazioni politiche. Oggi ci è giunta dall’Abruzzo una e-mail di una persona che afferma che le trattative tra Buccilli e Picciotti, per la cessione del Chieti, sono state bloccate per questioni politiche. SE è vero quanto riportato, il Chieti è stato già venduto…

“In merito agli articoli che ho letto sulla vostra rivista negli ultimi giorni, vorrei riferire che ANTONIO BUCCILLI continua a dichiarare alla stampa teatina che non sente e non vede MARCO PICCIOTTI da diversi giorni e che secondo lui la vendita del Chieti salterà. In realtà l’accordo sarebbe stato già raggiunto da parecchio tempo (come riportato dalla stampa locale e come riferito durante l’incontro che Picciotti aveva avuto con alcuni tifosi presso lo studio di Mauro Febbo) ed addirittura BUCCILLI e PICCIOTTI qualche giorno fa sarebbero stati visti a pranzo insieme in un noto ristorante di Pescara dove avrebbero definito gli ultimi particolari e dove di comune accordo si sarebbero dati appuntamento a lunedì per le firme. Lo confermerebbero sia fonti vicine a Buccilli che fonti vicine a Picciotti, oltre alle numerose testimonianze oculari dell’incontro. Però, nonostante a quanto pare LA VENDITA DEL CHIETI A PICCIOTTI NON SIA MAI STATA IN DISCUSSIONE, Buccilli continua a raccontare a radio e tv abruzzesi di non aver visto nè sentito Picciotti e la cosa appare veramente strana, tanto che i bene informati hanno avanzato l’IPOTESI che ci possa essere di mezzo qualche pezzo grosso della sinistra locale. Infatti, Picciotti è stato sponsorizzato dal presidente della Provincia di Chieti, Mauro Febbo (Alleanza Nazionale), e la cosa evidentemente non deve essere piaciuta alla sinistra che, in piena campagna elettorale, per recuperare voti avrebbe dovuto assolutamente mettere i bastoni tra le ruote all’affare per rinviarlo a dopo le elezioni e lasciare così nello sconforto la tifoseria neroverde. Se poi ci si aggiunge il fatto che a quanto pare Buccilli non ha più alcuna intenzione di acquistare la SAMB da quando Nucifora si è tirato indietro e da quando il Pescara è retrocesso ed è stato messo in vendita, ecco che il quadro appare più chiaro. Infatti, se tutto ciò fosse vero, le sue assurde bugie alla stampa locale potrebbero servire per evitare una galattica figura di […] davanti alla tifoseria rossoblu, nei confronti della quale Buccilli si era già esposto troppo e non sapeva più come uscirne… Dunque, se tutte le voci che girano a Chieti si rivelassero fondate, ancora una volta ANTONIO BUCCILLI avrebbe dato prova del suo pessimo carattere e del suo assurdo modo di fare, irrispettoso di tutto e di tutti. E sono contento per voi amici rossoblu che la cosa non sia andata in porto… LETTERA FIRMATA”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 91 volte, 1 oggi)