Questa mattina è avvenuta l’inaugurazione della sede regionale dell’Eurispes a San Benedetto del Tronto e più precisamente nei locali dello stabile del rinnovato mercato ittico. A tagliare il nastro è stato il Vescovo Mons. G. Gestori (che ha poi benedetto i locali), accompagnato dal Presidente Nazionale dell’Eurispes Gian Maria Fara, dal Presidente regionale Camillo Di Monte, dal Sindaco Martinelli e dalle altre autorità presenti per un evento importante per la città rivierasca.

L’Eurispes è un istituto di studi senza fini di lucro che opera dal 1982 nel campo della ricerca politica, economica e sociale. Ultimamente, le vicende legate alla diffusione dei dati di tale Istituto hanno avuto una certa risonanza in quanto in controtendenza rispetto a quelli dell’Istat e rispetto a quanto dichiarato dal Governo Italiano. Proprio su tale punto, si è soffermato il Presidente Fara: “la ricerca ha il compito di scovare i problemi, dopo di che…agli altri spetta la risoluzioni di tali. Noi abbiamo tale missione e nel perseguirla non abbiamo paura di andare controcorrente, nel rispetto di quella che è la reale situazione del paese. L’Italia attualmente sta vivendo una fase di recessione, tuttavia la Regione Marche sta reagendo bene a tale congiuntura negativa?.

Non sono mancati i ringraziamenti all’Amministrazione Comunale, capace di appoggiare tale progetto in maniera fattiva: per il Sindaco Martinelli la sede dell’Eurispes da ancor più lustro a tutta la città che ha l’ambizione di divenire un punto di riferimento importante per gli studi economico-sociali del territorio regionale e non.

L’idea dell’Eurispes Marche nasce dal principio di regionalizzazione e territorializzazione della ricerca che l’Istituto sta portando avanti: negli ultimi tempi sono state aperte diverse sedi regionali e la scelta della città rivierasca quale punto di riferimento regionale non può che inorgoglire tutta la cittadinanza e soprattutto il Presidente della sezione regionale Camillo di Monte, fautore di tale progetto.

Nel convegno pomeridiano, tenutosi poi presso l’Auditorium del Comune, vi è stata una presentazione più dettagliata del progetto nel quale hanno preso parola il Sociologo Cioni, il Prof. Gregori dell’Università Politecnica delle Marche, il Prof. Villanacci dell’Università di Macerata ed il Direttore dell’ENIT Togni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 162 volte, 1 oggi)