QUI CROTONE. Ieri mattina lavoro in palestra e poi trasferimento al campo di Steccato di Cutro per la “band” di mister Gasperini che oggi pomeriggio disputerà una partita “in famiglia”.

Giuliano continua a migliorare, ma è ancora presto per stabilire se domenica sarà del match; di certo non ci sarà Leone, infortunato, mentre è un rebus Gastaldello che dopo essersi allenato in maniera limitata oggi proverà a forzare i tempi per tastare il proprio stato di forma. Il difensore è tra i papabili per sostituire lo squalificato Di Meglio; se non ce la dovesse fare si farà trovare pronto uno fra Pellegrini e Scardina.

Torna disponibile l’attaccante Vantaggiato, reduce da un turno di squalifica, ma molto probabilmente non partirà titolare, entrerà piuttosto in corso di partita, al posto di Beretta.

In fermento i tifosi che da oggi possono acquistare i 1900 biglietti a loro disposizione: 1500 sono in città, mentre i restanti 400 sono prenotabili attraverso il sito internet della Ticketone. Il più dei sostenitori rossoblu si muoverà in autobus (ce ne sono parecchi disponibili), mentre un gruppo di tifosi di 160 persone sta allestendo un volo charter che nel viaggio di ritorno dovrebbe ospitare anche i giocatori pitagorici.

QUI VITERBO. Serena e concentrata la Viterbese di mister Carboni. Lavoro in palestra e poi al Rocchi: questo il programma di questi giorni di vigilia. Non dovrebbero esserci mutamenti nella formazione anti-Crotone, con il blocco dei difensori (Gimmelli, Sibilano, Bianconi, Di Sauro) confermatissimo, così come il duo d’attacco Martinetti-Santoruvo.

L’ unica novità possibile potrebbe registrarsi a centrocampo, con l’inserimento di Frau dietro le due punte, lasciato libero di muoversi a suo piacimento e di giostrare tra il centrocampo e la linea avanzata.

Entusiasmo in città. Oggi è appena iniziata la prevendita e la curva Nord risulta essere già esaurita, mentre restano solo un centinaio scarso di biglietti di tribuna.

QUI BENEVENTO. Non è ancora stata smaltita la rabbia per l’eliminazione della squadra campana da parte del clan sannita, ma sarà difficile, quasi impossibile che la richiesta del patron Spatola di adire a vie legali venga accettata.

Non è stata completamente sepolta “l’ascia di guerra”, ma si comincia pensare al futuro dopo il saluto fatto ai tifosi ieri pomeriggio al Santa Colomba. Il team di Benedetti è stato accolto con calore e riconoscenza dalla gente di fede giallorossa.

Spatola, compiaciuto, ha parlato del prossimo campionato dicendo che se resta in Campania lo farà solo per centrare il traguardo della serie cadetta, ma senza passare per i play off. “Vincere il campionato con 15 punti di vantaggio!”, questo il diktat del numero uno beneventano.

QUI ACIREALE. La panchina siciliana resta per ora senza allenatore. Oggi infatti il presidente Pulvirenti ha annunciato il passaggio di Maurizio Costantini dalla panchina acese a quella del Catania. Il vice-allenatore sarà Angelo Sciuto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 141 volte, 1 oggi)