L’Ancona in Figc. Sotto la lente d’ingrandimento di Italo Pappa e compagnia la gara dello scorso 25 aprile contro il Chievo.

Ieri sono stati ascoltati il vice allenatore Maurizio Trombetta, il massaggiatore Salvatore Gnisci ed il tecnico Giovanni Galeone. I primi due sono stati trattenuti negli uffici della Figc per una mezz’oretta ciascuno, mentre l’allenatore biancorosso è rimasto per quasi un’ora. Trombetta e Gnisci hanno negato di avere avuto la benché minima percezione che qualcosa potesse non andare.

Galeone ha affermato davanti agli inquirenti che a suo avviso la partita è stata “pulita”, del resto – riferendosi all’ex squadra di Del Neri – “non credo avesse bisogno di quei punti e per questo non credo a tutta questa storia, stavano messi bene in classifica: perché avrebbero dovuto compromettere il loro campionato?”.

Oggi sono attesi in Figc Sartor e Maini (in mattinata) e la “coppia” Milanese- Giacobbo (nel pomeriggio). Non si presenteranno invece il portiere svedese Hedman – impegnato agli Europei con la propria nazionale – ed il difensore croato Bolic, in patria già da tre giorni.

Non c’è in ogni caso solo Ancona-Chievo nel mirino dell’Ufficio Indagini della Figc e della Guardia di Finanza dorica, la quale sta infatti lavorando da diverso tempo sull’intero campionato della squadra del presidente Ermanno Pieroni: coordinati dal sostituto procuratore Irene Bilotta, le Fiamme gialle stanno riguardando le cassette delle partite dell’Ancona, rileggendo le dichiarazioni rilasciate negli spogliatoi – a posteriori per esempio ha lasciato interdetti la frase di Galeone prima del match contro il Chievo, in base alla quale il mister non avrebbe scommesso niente sulla vittoria dei suoi giocatori – analizzando le trascrizioni delle intercettazioni telefoniche.

Ancona-Chievo dunque (e forse anche altre partite dei marchigiani) si calerebbe perfettamente all’interno dell’intero scandalo del calcio scommesse ed è per questo che il pm Bilotta, l’Ufficio Indagini della Figc e la Procura partenopea stanno in queste ore lavorando in stretta sinergia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 85 volte, 1 oggi)