Ieri mattina i rappresentanti della Sambenedettese calcio, ing. Roberto Regni e sig. Claudio Molinari, hanno chiesto ed ottenuto di incontrare i massimi esponenti dell’Amministrazione comunale per valutare la possibilità di riaprire un dialogo con l’Ente comunale.

A ricevere i rappresentanti del clan rossoblù c’erano il sindaco Domenico Martinelli, il vicesindaco Pasqualino Piunti e l’assessore allo sport Bruno Gabrielli i quali hanno manifestato piena disponibilità a prendere in esame le richieste della società sportiva.

In particolare Regni e Molinari hanno chiesto all’Amministrazione comunale di prendere in considerazione, per utilizzarli nella definizione del rapporto con la Samb, i contenuti della convenzione stipulata dal comune di Perugia con la maggiore società del gruppo Gaucci: una convenzione che, tra le altre cose, valorizza le aree immediatamente a ridosso dello stadio umbro e stabilisce un contributo a sostegno dell’attività sportiva dei grifoni. In particolare, dall’incontro odierno è emersa l’istanza di poter disporre di un’area di circa 4 ettari per sviluppare l’attività del settore giovanile della società.

L’Amministrazione comunale ha assicurato di essere pronta a prendere in esame quanto sarà, nel prossimo futuro, proposto dalla Sambenedettese calcio, ricordando che comunque il Comune, anche attraverso atti deliberativi di Consiglio comunale, ha già investito parecchio sia per la ristrutturazione dello stadio (200.000 euro, lavori di prossimo avvio) sia per la Samb stessa, destinando la somma di 100.000 euro annui a favore del sodalizio rossoblu già a partire dal campionato appena concluso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 77 volte, 1 oggi)