Nel nuovo chalet “La Perla Beach? di Cupra Marittima, lunedì 7 Giugno, c’è stato un incontro pubblico della lista “Insieme per Cupra?, per la presentazione di programmi e candidati.

L’incontro ha visto la partecipazione del Senatore dell’Udc Amedeo Ciccanti, che ha fatto un intervento lungo ed articolato. Il suo intervento ha preso le mosse dall’importanza della gavetta per chi si accinge a fare politica, unita, questa, al lavoro di squadra in un gruppo, per poi indirizzarsi sul candidato Sindaco Torquati e sul suo lavoro da amministratore in questi anni.

“La capacità di Torquati è quella di avere saputo mettere insieme una squadra che funziona all’unisono. Ho trovato intorno a lui che ha condiviso la sua leadership, sicché, quando Torquati lascerà, lascerà una squadra che è pronta a raccoglierne l’eredità e l’esperienza.

L’esperienza aiuta. Se investo del denaro mi informo sull’esperienza, la competenza della persona cui mi rivolgo, perché questo non dovrebbe valere per un sindaco? Se ci vuole esperienza in tutte le fasi della vita, perché non ci dovrebbe essere in un’amministrazione, dove si utilizza denaro pubblico.

L’amministrazione di Torquati è presa ad esempio da altri sindaci, ha saputo trovare una via per coniugare il turismo balneare, racchiuso in una nicchia, con una realtà esterna più importante, collegandola ad altre realtà?

Dopodiché il discorso si è spostato sulle elezioni provinciali. “Per le elezioni provinciali abbiamo un concorrente di estrema sinistra, che è Rossi, che è certamente meno forte di Colonnella ed è anche boicottato dai DS. Nel centro-sinistra sono stati candidati gli uomini più deboli per le provinciali. Si è candidato Colonnella, ma lui è disoccupato, ha sempre lavorato nel partito, ma i DS adesso non hanno più i soldi di Mosca per mantenerlo.

Colonnella non ha un lavoro, se non torna in provincia non ha di che vivere. Prima di andare via ha costituito, con finanziamenti pubblici, due società: “Piceno Sviluppo? e “Piceno da Scoprire?, si è assunto in Piceno Sviluppo e si è deliberato uno stipendio di 16.000 € annui. Si è candidato nel collegio più rosso, quello di Porto d’Ascoli, ed ha fatto anche venire Venditti in concerto nel collegio dove è candidato, un concerto che la Provincia di Ascoli ha pagato 40.000 euro.

Rossi risulta un candidato debole, è l’unico candidato di Rifondazione Comunista come presidente di una Provincia. Immaginiamo cosa potrà accadere in caso di sua vittoria: gemellaggi con Cuba e chissà chi altri. Avremmo un Presidente cubano?.

L’intervento del Sen. Ciccanti si è concluso con l’invito a votare il candidato Presidente, On. Scaltritti, ed a dare la propria preferenza, nel collegio di Cupra Marittima, Carassai, Campofilone, Massignano e Montefiore dell’Aso, al candidato dell’UDC Giuseppe Rivosecchi, che raccoglie l’eredità di Torquati alla Provincia in qualità di consigliere

Dario Ciferri

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 102 volte, 1 oggi)