Come poter riavvicinare i cittadini alla politica?

D’Emilio (Pri): “Soprattutto serve il buon governo, al di là dei metodi per coinvolgere: a volte si rischia l’eccesso di richiesta di coinvolgimento?

Rossi (Ulivo e RC): “Il buon governo è determinante, ma a volte il cittadino deve essere coinvolto. Se il cittadino viene coinvolto con processi partecipativi, quantomeno prende cognizione del problema. Bisogna fargli vedere anche le piccole cose: bisogna stare attenti soprattutto con segnali di attenzione per le piccole cose. Il presenzialismo del politico meno se ne fa meglio è.?

Scaltritti (CdL): “Condivido che il metodo della partecipazione sia necessario per fare del buon governo, ma bisogna assumersi anche delle responsabilità, come i cittadini si aspettano che facciano i politici.?

Vallesi (Udeur): “Concordo con Rossi. Servono meccanismi di consultazione e partecipazione. Ci sono esperienze del genere, come i consigli di circoscrizione ad Ascoli Piceno. Se ad Ascoli si è riuscito a fare qualcosa di buono, è dovuto anche alla partecipazione. Molte tesi non passano più all’interno dei partiti né dentro le istituzioni, ma avvengono all’interno delle associazioni, anche quelle di categoria. Forse il terreno più permeabile diventa quello dell’associazionismo, dove c’è gente allenata alla discussione e alle votazioni democratiche.?

Rosini (Lega): “Il cittadino è allontanato soprattutto dalla differenza tra le promesse e le azioni di governo. Questo allontana o incattivisce: a me ha incattivito. Se è vero che il cittadino è il principale titolare dell’azione sociale, bisogna anche ricordare che non è l’unico, perché il buon governo si realizza con l’osmosi di tutti gli attori della società?.

Cannelli (Alt. Sociale): “La partecipazione è essenziale, ma il nostro concetto era Socialità e Partecipazione, così come era già all’epoca della Repubblica Sociale di Salò. C’è grande disaffezione perché nel corso di tanti anni gli esempi non sono stati i migliori, anche se ci sono stati degli uomini politici che hanno fatto un buon lavoro. Però c’è stato un degrado, e a volte c’è imbarazzo a proporsi come politico perché la gente non ci crede.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)