“Giovedì 3 è un giorno importante per due squadre di serie C1, e precisamente del girone B. A Perugia, il presidente del Chieti Antonio Buccilli, insieme al direttore sportivo teatino Enzo Nucifora si incontra con il dimissionario amministratore delegato del Perugia Alessandro Gaucci. Il figlio di Big Luciano è il riferimento e il responsabile della famiglia per quanto riguarda le sorti della Sambenedettese, eredità di famiglia dopo il Perugia. Le intenzioni di Gaucci sono quelle di vendere la Samb, quelle di Buccilli di comprarla. Il nodo sembra però essere la sorte del Chieti, visto che Buccilli proporrà a Gaucci uno scambio, forse non alla pari ma uno scambio fra presidenti con in ballo i due club: i Gaucci a Chieti, Buccilli e Nucifora (e chissà, magari anche mister Dino Pagliari) a San Benedetto del Tronto. Bisognerà valutare quali siano le intenzioni di Gaucci, se liberarsi di tutto concentrandosi sul solo Perugia o se è volontà dell’imprenditore romano di fare calcio in una piazza più tranquilla ma non meno esigente come Chieti. Tra l’altro a San Benedetto hanno più volte dimostrato di non sopportare l’idea di essere una seconda squadra per la famiglia (fino a poco fa la terza visto che Gaucci possedeva anche il Catania). Tutto ciò non dovrebbe pregiudicare il disimpegno di Buccilli da Chieti, visto che l’imprenditore è deciso a lasciare dopo anni vissuti in tranquillità sia economica che sportiva. Lo scontro del patron pescarese con l’ambiente è venuto fuori dopo che il Comitato per la promozione del calcio a Chieti ha sparlato di Buccilli: il numero uno dei neroverdi ha allora provocatoriamente invitato lo stesso Comitato ad attivarsi per trovare i soldi dell’iscrizione al campionato prossimo venturo. Se Buccilli compra la Samb, a chi finisce il Chieti se Gaucci manifesta il suo disinteresse? All’orizzonte sembrano esserci poche soluzioni, tra l’altro la C1 costa eccome. Probabilmente toccherebbe allo stesso Comitato far fronte all’emergenza. Staremo a vedere. Certamente in questo momento l’unica certezza che abbiamo è che l’anno prossimo Gaucci e Buccilli non saranno, rispettivamente, a San Benedetto e a Chieti. Non è detto, viceversa, che non possa accadere il contrario…”

dal sito tuttalac.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 140 volte, 1 oggi)