*Ad Ascoli Piceno il 2 Giugno è considerato Festa della Repubblica? La medaglia d’oro al valor militare per l’attività partigiana conferita dal nostro Presidente Ciampi e gli stessi valori fondanti oggi ricordati a Roma dal nostro Presidente sono condivisi dall’attuale amministrazione comunale?

Oppure per Celani e la sua amministrazione la solennità della Festa si riduce all’evento mondano organizzato dalla Prefettura?

Sono queste alcune domande che mi pongo, reduce dalle celebrazioni organizzate dal Comune di San Benedetto del Tronto che con sensibilità istituzionale ha invitato sindaci e autorità politiche, militari e religiose del territorio.

Ancora una volta e, cosa ancora più grave, nel momento in cui occorreva dare un segnale forte di coesione in un territorio segnato dalla scelta parlamentare a tutti nota, Ascoli resta indifferente pure ai valori costituzionali rimarcati dal nostro Presidente e da tutte le forze politiche democratiche del nostro Paese.

Speriamo che queste mie modeste considerazioni non abbiano qualche rilevanza nel momento in cui Ciampi dovrà promulgare la legge istitutiva della nuova provincia fermana o, addirittura, analizzare l’annunciato ricorso!

E’ certo, comunque, che ancora una volta si è persa un’occasione di unità e coesione territoriale.

*On. Orlando Ruggieri

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 130 volte, 1 oggi)