Cosa pensano i tifosi rossoblù della situazione che sta vivendo la Samb? Gaucci vuole vendere (è una novità), ma esiste davvero qualcuno che ha intenzione di comprare sul serio? Siamo andati al Bar Affinity, uno dei luoghi di ritrovo dei tifosi sambenedettesi, per sentire le loro impressioni sul momento. Prima di riportare alcune dichiarazioni, precisiamo quelle che sono nostre sensazioni generali, e cioè che chiunque sarà il prossimo proprietario della Samb Calcio, debba immettere nell’ambiente, assieme a tanto entusiasmo, anche tanta sicurezza. A San Benedetto i tifosi sono stanchi di ricominciare, ogni anno o anche ogni mese, il toto-presidente. Chiunque sarà a San Benedetto dovrà garantire, se non proprio amore per i colori rossoblù (difficile da trovare in chi non ha mai visto prima una partita della Samb), almeno quella passione, quell’impegno e quella presenza tali da lasciare in secondo piano i problemi societari. Per questo rivolgiamo un appello alla famiglia Gaucci: se cederanno la Samb, la consegnino a persone serie; se invece decidono di rimanere, guai a ripetere gli errori dell’ultimo anno.

Tornando ai pareri dei tifosi, abbiamo ascoltato il parere di Pio Calvaresi (nella foto): “Personalmente sono scettico sulle cordate: però, se dovesse venire un imprenditore che ha davvero voglia di fare una cosa in grande a San Benedetto, allora benvenga!? Abbiamo chiesto a Pio cosa pensa del fatto che, in tutte le trattative di cui si vocifera o che sono già in corso, non vengano citati imprenditori sambenedettesi: “I sambenedettesi non vogliono immischiarsi in questa situazione perché la considerano a rischio: qui c’è una tifoseria che vuole vincere e non accetta periodi di transizione. Se gli imprenditori di San Benedetto acquistassero la Samb, devono essere consapevoli che devono fare una squadra all’altezza delle aspettative.? Cosa pensa di Buccilli, il presidente del Chieti che si è dichiarato interessato all’acquisto della Samb? “Non lo conosco bene?, risponde Pio Calvaresi.? E di Nucifora, il suo direttore sportivo che, tra l’altro, ha un ufficio ad un centinaio di metri proprio dal bar Affinity? “Nucifora è un gran conoscitore di giocatori, potrebbe rappresentare una carta vincente perché sa ben valutare tutte le situazioni del calcio. Però voglio ribadire che se Gaucci dovesse restare in maniera seria, io sono favorevole a questa ipotesi, perché farà sicuramente una squadra competitiva.?

Tra i tavoli del Bar Affinity abbiamo chiesto un’opinione anche ad un “omonimo? di Pio Calvaresi, Pio Giorgini, il quale ha idee chiarissime e lineari: “Per me la cosa essenziale è che la serietà della società: Gaucci o chi per lui per me è lo stesso. Chiunque dovesse prendere la Samb deve avere programmi seri!? Abbiamo domandato a Pio Giorgini se ritiene possibile che, chiunque siano i proprietari della Samb, ci si possa accontentare di qualche campionato di assestamento: “Assolutamente no: non ha senso che ci siano persone interessate a rilevare la Samb: bisogna investire per fare un buon campionato, e puntare alla Serie B, anche senza sfracelli.? Cosa ne pensi di Gaucci? “Gaucci deve essere chiaro: è inutile promettere all’inizio del campionato la Serie B e poi invece fare un’annata di medio livello. A questo punto tanto vale, a settembre, dichiarare che nelle intenzioni della società c’era l’idea di un campionato tranquillo.? Ma se Gaucci dovesse rimanere, domandiamo ancora… “Se resta certo non potrà accadere tutto quello che è successo lo scorso anno, una cosa mai registrata nella storia della Samb!?

LE VOSTRE OPINIONI. Se volete farci conoscere le vostre opinioni scrivere a flamminipp@libero.it: pubblicheremo gli interventi sia on-line che sul nostro settimanale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 95 volte, 1 oggi)