Rossi (Ulivo e Rifondazione): “C’è una tensione a rioccuparsi della cosa pubblica dopo un ventennio in cui sembrava che ci dovessimo interessare solo dell’aspetto privato. Ma abbiamo un territorio che ha delle risposte attraverso le sue risorse. Valorizzazione della qualità della vita, valorizzazione della qualità del lavoro. Io guardo anche agli scenari del mondo: non si può pensare che nel mondo si sprechino acque ed energie, o che la gente continui a morire di fame. Certo, servono delle infrastrutture, ma senza consumare il territorio.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 86 volte, 1 oggi)