All’insegna della variabilità meteorologica, si è passati dal freddo e pioggia di giovedì ai ventisette gradi con sole di domenica, si sono svolti in quel di Imola i Campionati Italiani di corsa su Strada (13-14-15-16 maggio). I migliori pattinatori Italiani (circa 3.500 atleti partecipanti) risultanti dalle qualificazioni regionali, hanno dato vita ad una manifestazione veramente combattuta in cui hanno ben figurato gli atleti della Pattinatori Sambenedettesi.

Il giorno di apertura, giovedì, è stato sicuramente il peggiore, dove solo una Simona Spinozzi in gran spolvero è riuscita a piazzarsi nelle primissime posizioni (quinta) nella 20.000mt ad eliminazione, gara che avrebbe visto sicuramente tra le protagoniste anche Laura Lardani che però, coinvolta in una caduta, si è vista costretta al ritiro. Nello stesso sfortunato giorno, altri due atleti sono stati vittime di cadute: Damiani Marco e Luciani Danilo nella 20.000mt ad eliminazione, dopo aver superato brillantemente le semifinali (purtroppo la caduta di Luciani, nella quale ha riportato un brutto colpo al gomito, gli è costato il ritiro dall’intera manifestazione).

Il venerdì è stato il giorno della riscossa per la Lardani che, con una splendida performance, è riuscita a classificarsi al 2° posto nella 10.000mt a punti: un vero peccato dato che il titolo è sfumato per soli 2 punti!
Sabato è stato il giorno delle “invenzioni” di Alessio Agostani che, dopo una serie di interminabili turni di qualificazione nella 1.000mt – formula mondiale, con estrema bravura, è riuscito ad approdare alla finalissima dei magnifici “7”: nella finale è mancato solo un po’ di coraggio al bravo atleta che non è riuscito ad esprimersi al meglio cogliendo comunque un ottimo 7° posto.
Sabato è stato anche il giorno del secondo podio, colto nella americana a squadre: il trio della Pattinatori Sambenedettesi, composto dalle atlete Lardani-Spinozzi-Luciani, ha confermato un ottimo affiatamento classificandosi secondo.

Domenica 16 maggio nell’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola si è svolto anche il Campionati Italiano di Gran Fondo, dove gli atleti si sono cimentati nella classica 42km, impostando le stesse curve dei più famosi piloti di F1.
Il percorso è risultato molto selettivo sia per le salite di pendenza notevole che per le discese affrontate ad oltre 80 km/h.
Le atlete sambenedettesi hanno ancora una volta dimostrato il loro valore salendo nuovamente sul podio con il terzo posto della Lardani, e con la Spinozzi che si è piazzata quinta.

Ottimi sono stati i risultati ottenuti nella classifica per società: 5° posto nel campionato italiano, 3° posto nella campionato di Gran Fondo. Risultati ottenuti anche grazie all’apporto degli altri atleti del sodalizio sambenedettese (Angelini M., Benedetto R., Di Buo’ A., Calvarese C., Damiani M., Bugari M.) autori di brillanti piazzamenti.

L’unico rammarico è quello di non essere riusciti ad ottenere nessun titolo Italiano, ma vi sono tutte le basi per potersi rifare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 512 volte, 1 oggi)