La cerimonia inizierà con il saluto delle Autorità: il Sindaco di San Benedetto Domenico Martinelli, il Presidente della Provincia di Ascoli Pietro Colonnella, l’Assessore provinciale all’Istruzione Maria Pia Silla, l’Assessore comunale alla Cultura Bruno Gabrielli.

Seguiranno gli interventi: “Il ruolo delle mediateche? di Carlo Verducci (Assessore alla Cultura della Provincia), “La Mediateca nella civiltà dell’immagine? di Gino Troli (VicePresidente Fondazione Bizzarri), “La rete regionale delle Mediateche? di Stefano Schiavoni (Presidente Mediateca delle Marche).

Al termine degli interventi, si potrà assistere alla proiezione di un documentario tratto dall’archivio della Fondazione Bizzarri: “Piccolo Giotto e i giganti? di Mario Sesti (2000, 37’), un ritratto di Enzo Verzini, il più noto tecnico di sviluppo e stampa della pellicola, che ha lavorato per tutti i capolavori del cinema italiano, da “Roma città aperta? a “Rocco e i suoi fratelli?.

Seguirà la visita allo Sportello della Mediateca (sito all’interno della Biblioteca) ed il brindisi augurale. Con l’apertura dello Sportello della Mediateca Picena si inaugura un esperimento unico, che non ha precedenti in tutta la regione Marche e ha pochissimi altri esempi nel resto d’Italia. Lo sportello dispone di un’aula multimediale da circa 30 posti, attrezzata con schermo, videoproiettore, monitor, videoregistratore e computer.

Qui, gli utenti della Biblioteca di San Benedetto potranno visionare il ricchissimo archivio della Fondazione Bizzarri (circa 3.000 titoli raccolti in 10 anni di festival), insieme ai cataloghi e alle varie pubblicazioni prodotte nell’ambito del Premio.

L’archivio si rivolge a studiosi, ricercatori, professionisti, aziende, enti, istituzioni, e soprattutto a studenti e docenti degli istituti scolastici di ogni ordine e grado. Gli insegnanti, in particolare, potranno disporre di risorse e strumenti con i quali organizzare percorsi educativi specifici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 102 volte, 1 oggi)