È stata presentato in mattinata, presso la sala Giunta del Comune di San Benedetto, il programma della X° edizione del festival Ferré, manifestazione internazionale dedicata al grande cantautore francese che, negli anni, ha ottenuto sempre più grandi e meritevoli riconoscimenti in Italia e soprattutto in Francia e in Beglio.

Il direttore artistico Giuseppe Gennari, che negli ultimi mesi è stato invitato in Belgio e Francia proprio per il suo ruolo di coordinatore del festival (in Belgio la televisione nazionale ha dedicato quattro puntate all’avvenimento, con notevoli benefici pubblicitari per San Benedetto), ha dichiarato però che dall’anno prossimo soltanto una struttura “professionistica? potrà permettere la continuazione del festival.

“In dieci edizioni abbiamo ottenuto grandissimi risultati con una organizzazione dilettantistica – ha dichiarato Gennari – a volte non possiamo invitare personaggi perché non abbiamo soldi per pagare loro l’albergo, e non possiamo soprattutto sfruttare l’immenso patrimonio artistico che Ferré e la sua famiglia hanno lasciato in eredità qui a San Benedetto, luogo molto frequentato da Ferré. Chiediamo quindi aiuto alle istituzioni pubbliche e private di confortarci nel nostro impegno, che altrimenti non potrà più proseguire.?

Parole che dovranno trovare il giusto riscontro: erano presenti l’assessore alla cultura Bruno Gabrielli, l’assessore provinciale alla cultura Carlo Verducci, che hanno sottolineato le notevoli qualità del festival Ferré, e l’assessore alla cultura del comune di Cupra Marittima Paola Di Girolami, la quale, oltre a ribadire il pieno appoggio a queste iniziative, ha duramente criticato la superficialità della Regione Marche a fronte delle richieste presentate negli ultimi anni (“Sono pochi i politici che giudicano equamente cosa appoggiare, e tra questi inserisco i qui presenti Verducci e Troli?, ha dichiarato).

Gino Troli, in rappresentanza dell’Associazione Marchigiana Attività Teatrali, ha stimolato la partecipazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno per una futura “Fondazione Ferré?, ricordando che le istituzioni devono scegliere quali manifestazioni valorizzare: “Il Ferré è una delle punte di diamante di questa città?, ha detto.

Maurizio Silvestri ha illustrato poi il programma della manifestazione. Innanzitutto sono previsti due incontri “ravvicinati? all’hotel Calabresi: venerdì 4 giugno alle 12 una conferenza stampa aperta al pubblico con Francesco Guccini (diretta web su www.sambenedettoggi.it), sabato 5 giugno, alla stessa ora e nello stesso luogo, incontro con Massimo Bubola.

Giovedì 3 giugno alle ore 21:30, presso la Villa Cellini di Cupra Marittima, il soprano Rossella Marcantoni (già alla Scala e al San Carlo), accompagnata da Fausto Bongelli al pianoforte, si esibiranno in una Suite pour Leo, con la partecipazione di Francesco Guccini (ingresso libero).

Venerdì 4 giugno al Teatro Calabresi (21:30) si esibiranno Freddie Quintet, Linda e la sua band, Carlo Fava e Xavier Ribalta cuarteto, quest’ultimo in un concerto in catalano (ingresso 13 euro).

Sabato 5 giugno alle 21:30, sempre al Calabresi, dopo Giangilberto Monti che canta Boris Vian, Francesco Guccini si esibirà in una performance “raccontata e recitata?, e infine sarà la volta di Massimo Bubola & the pilgrims.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 130 volte, 1 oggi)