Ennesimo “capitolo shock” della vicenda che riguarda il calcio scommesse. Sembrerebbe infatti non esserci più dubbi: invischiati nel terzo scandalo “totonero” (i primi due nel 1980 e nel 1986), oltre a dirigenti e calciatori, anche un arbitro.

Gli inquirenti sono stati condotti a tale conclusione in seguito ad una delle ormai numerose intercettazioni telefoniche, in cui il calciatore del Grosseto Ambrosino, conversando col bookmaker Saracino, parla di un fantomatico “uomo nero”. Facile intuire che il riferimento è al colore della giacca indossata dagli arbitri, nonostante le case di produzione da qualche anno si siano intestardite nel proporne di inusuali. La Procura di Napoli dovrebbe fare il nome dell’arbitro in questione entro pochi giorni. E a proposito di rivelazioni sembrerebbe vicina pure l’identificazione dell’altro personaggio chiave dell’indagine, un dirigente di una società o un esponente del mondo dello sport italiano.

La notizia ha chiaramente gettato in apprensione i vertici arbitrali: i due designatori Bergamo e Pairetto ed il presidente dell’Aia Lanese attendono con estrema preoccupazione le rivelazioni da parte degli inquirenti.

ARBITRI PLAY OFF/B. A proposito di arbitri, sono stati designati quelli per le partite di play off e play out di terza serie, in programma domenica prossima. Vediamo nel dettaglio le “giacchette nere” dei match del girone meridionale:

Benevento – Crotone: Brunialti

Acireale – Viterbese: Tonolini

Taranto – Fermana: Ciampi

Paternò – Vis Pesaro: Liberti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 145 volte, 1 oggi)