IL “GIUDIZIO UNIVERSALE”

PARADISO

ECO-ENIGM@ (Progetto di educazione ambientale)
Ha avuto un successo strepitoso il concorso lanciato dalla Picenambiente nelle scuole medie di 25 comuni del nostro comprensorio. Un concorso che prevedeva una vera e propria gara tra le classi, con la realizzazione di un sito web a contenuto ambientale, con la risposta a dei quiz e, infine, con la disputa di competizioni sportive. Molto bello il sito internet della manifestazione, che ha visto una grande partecipazione degli studenti al forum sull’ecologia. Eco-Enigma ha ricevuto anche il plauso dal Ministero dell’Istruzione, che lo ha inserito tra i suoi 40 progetti didattico-educativi. Inutile elencare i vincitori del concorso: hanno davvero vinto tutti, dagli organizzatori all’ultimo dei partecipanti. Sono oramai numerosissime le iniziative di diffusione della cultura ecologica tra i più giovani. Il futuro è roseo: i governanti di domani avranno una grossa sensibilità ambientale. Certo, a patto che trovino ancora un ecosistema da difendere….

PURGATORIO

ROSARIO FIORELLO (Showman)
Non è la prima volta che ci capita di sentirlo, anzi, succede oramai spessissimo: molte persone, magari perché non conoscono direttamente la nostra città, confondono San Benedetto con la omonima acqua minerale. C’è cascato pure Fiorello, qualche giorno fa, durante il suo divertentissimo show su Rai 1. Scherzando sulla pubblicità occulta in tv, per non menzionare l’acqua minerale San Benedetto, Fiorello ha usato l’espressione “acqua minerale di San Benedetto del Tronto�. Più che di pubblicità occulta, Fiorello ha peccato di ignoranza. Fino a quando andrà avanti questo equivoco? A San Benedetto c’è tanta acqua, ricchissima di sodio: è acqua marina, però, non minerale! Perché nessuno sino ad oggi ha smentito ufficialmente questa confusione di una città con un prodotto? Forse perché tutto questo fa comodo ai diretti interessati? Iu-uuu, c’è nessunooo?

INFERNO

MAURIZIO BELLIGONI (Direttore Generale Asl 12 San Benedetto)
Assistiamo a tante iniziative di solidarietà per costruire ospedali nelle zone più povere dell’Africa. A San Benedetto un ospedale c’è, ma lo stanno smantellando, lentamente e impercettibilmente, in modo che l’opinione pubblica non se ne accorga. Eppure non siamo nel terzo mondo! Incredibile, quella che nei mesi estivi diviene la città più popolosa delle Marche, sta subendo una continua riduzione di risorse ospedaliere. Ultimo, in ordine di tempo, il reparto di oculistica: “Ci hanno tolto tutti i posti letto� ha lamentato il Dr. De Franco. In compenso, con il nuovo parcheggio (ben 266 posti in più) aumentano i posti auto. Come dire, forniamo servizi di eccellenza…nel reparto automobilistico. In tutta questa storia una cosa non ci è piaciuta del Direttore Generale. Dinanzi al grido di allarme del Dr. De Franco Belligoni ha dichiarato: “Non è vero, non c’è alcuna riduzione di posti letto�. I casi sono due: o è una presa in giro oppure… si consiglia una visita oculistica per il Dr. Belligoni. Magari in un altro ospedale.

el nino

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)