Nella lettera di Merli -indirizzata al presidente della provincia di Ascoli Piceno, al sindaco di San Benedetto e all’attuale dirigente scolastico dell’IPSSAR- il consigliere comunalericorda che questa scuola -un tempo chiamata istituto alberghiero- Ž stata fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale per supportare la vocazione turistica della città, al fine di inserire nel settore alberghiero givani altamente qualificati.

L’Amministrazione riuscì ad ottenere l’autonomia amministrativa dell’Istituto il 1° ottobre 1970, con l’incarico di Presidenza affidato al Prof. FIlippo Buscemi. Ottenuta l’autonomia, lo sviluppo dell’istituto Ž stato notevole e tendente sempre più alla qualificazione professionale degli studenti.

‘Grazie ad un corpo docente altamente qualificato -scrive Merli- e ad una dirigenza scolastica di spiccata professionalità, si è assicurato il radicamento dell’istituto nel contesto cittadino, ponendolo come punto di riferimento anche per gli studenti provenienti da fuori regione.’

‘Il riconoscimento, continua Merli, va tributato non solo all’Amministrazione comunale, che seppe coglierel’importanza e la valenza di tale istituto nel suo territorio, ma anche alla Dirigenza scolastica ed in particolare al lungo periodo retto dal Prof Filippo Buscemi, ed infine, ma non ultimo, al corpo docente.’

Il Consigliere Comunale conclude ricordando l’alta professionalità e la competenza, attuate e dimostrate in tanti anni dall’ex Dirigente scolastico, ritenendo quanto meno doveroso proporre l’intestazione dell’IPSSAR di San Benedetto del Tronto all’emerito Prof. Filippo Buscemi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 218 volte, 1 oggi)