Per Giovanni Gaspari dei DS la mancanza del numero legale rivela che l’attuale maggioranza “è completamente inaffidabile. Le persone oggi assenti devono sapere che mercoledì troveranno gli stessi consiglieri di minoranza, e a quel punto il numero legale sarà di appena undici consiglieri…?

Facciamo notare a Gaspari che, se la seduta è saltata, è colpa anche di qualche assenza e ritardo dei consiglieri della minoranza di sinistra: erano assenti infatti Cipolloni e Di Francesco (nella foto) della Margherita: “E’ vero, ma la minoranza fa il suo gioco, e garantisco che mercoledì saremo presenti. Ci possono comunque essere delle situazioni contingenti che portano taluni ad essere assenti saltuariamente; è la maggioranza invece che deve garantire il regolare svolgimento dei lavori.?

Gaspari fa notare che “è stata la maggioranza a convocare questo Consiglio Comunale: e poi ad annullarlo non presentandosi all’appuntamento! Dovranno spiegarlo alla città! Certo, se questa sera fossimo stati presenti tutti avremmo raggiunto il numero legale e ci saremmo divertiti come il gatto con il topo…Però, credo, qualcuno tra i presenti della maggioranza avrebbe abbandonato l’aula pur di non permettere l’apertura delle discussioni.?

Gaspari non rinuncia ad una polemica “elettorale? che, bisogna riconoscerlo, gli avversari politici gli hanno suggerito con un assist d’oro: “Molte delle persone oggi assenti sono candidate alle elezioni provinciali. Ma se non fanno funzionare a dovere San Benedetto…?

Gli fa eco il consigliere del PRI, Felicetti, “anima critica? dell’attuale maggioranza cittadina: “Certo, per chi si candida alla Provincia, l’assenza in questo consiglio comunale è abbastanza grave.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 178 volte, 1 oggi)