In mattinata l’assessore al Bilancio di San Benedetto, Luca Vignoli ha presentato le novità relative al pagamento dell’ICI per l’anno in corso. A partire da venerdì scorso sono stati spediti circa 13.000 moduli (a tutti i residenti possessori di tre immobili – appartamento, garage e soffitta), mentre i restanti 14.000 arriveranno entro il termine della settimana.

Si tratta di una rivoluzione – spiega Vignoli – in questo modo avremo una miglior servizio e risparmieremo risorse. Innazitutto va specificato che abbiamo un archivio aggiornato al 90%, e quindi potrebbero esserci dei casi in cui il modulo di autocertificazione che inviamo potrebbe essere discordante dalla realtà, ma con questo metodo i cittadini possono verificare la corrispondenza tra i loro possedimenti immobiliari e quanto riportato dal comune: a partire dall’anno prossimo sarà possibile non rivolgersi più ai commercialisti per il pagamento dell’ICI.?

“Inoltre – prosegue Vignoli – risparmieremo circa 120.000 euro all’anno, perché i cittadini potranno pagare immediatamente attraverso il bollettino postale da noi inviato, e quindi non dovremo versare l’aggio fiscale al concessionario per la riscossione dei tributi.?

Questo sistema permetterà inoltre ai cittadini di verificare immediatamente se il comune addebita loro delle cifre superiori al dovuto: in quel caso basterà recarsi negli uffici comunali per avere immediatamente un nuovo modulo e un bollettino postale. Il dirigente ai servizi finanziari Antonio Rosati precisa che “si tratta di un progetto ambizioso portato avanti da pochissimi comuni in Italia, e solo da San Benedetto nella nostra regione.?

Il front office del comune funzionerà dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13:30 e dal lunedì al giovedì dalle 16 alle 18:30. Appositi orari saranno a disposizione per commercialisti e consulenti, ai quali verranno inviate delle comunicazioni tramite la mailing list raccolta nel precedente incontro del 15 aprile.

Catia Talamonti, direttrice del servizio entrate del comune di San Benedetto, e Tonino Brandimarti, funzionario ICI, ricordano che la prima rata dell’ICI dovrà essere pagata entro il 30 giugno, mentre è importante pagare sul conto corrente indicato dal comune, per far risparmiare allo stesso l’aggio fiscale precedentemente devoluto ad Ancona Tributi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 81 volte, 1 oggi)