Sono stati presentati questa mattina alla stampa i candidati consiglieri alla provincia di Rifondazione Comunista nei collegi di San Benedetto, Grottammare e Cupra (quest’ultimo comprende anche i comuni di Massignano, Montefiore, Carassai e Campofilone). Sono intervenuti anche il candidato presidente dell’Ulivo, Massimo Rossi, il segretario del Circolo di San Benedetto, Ezio Vallorani, il capogruppo consiliare di RC Settimio Capriotti e il segretario del circolo di Grottammare, Gabriele Illuminati.

Nel collegio di San Benedetto per RC correranno solo donne. Anna Maria Spinelli, insegnante elementare, è candidata nel collegio di San Benedetto centro: “La mia scelta è stata motivata dalla presenza di Massimo Rossi, uomo politico trasparente, e dalla speranza di poter approfondire tematiche che mi stanno molto a cuore, il lavoro, la pace e la tutela dei diritti”.

Nel collegio di San Benedetto sud (Porto d’Ascoli) la candidata è Marina De Panicis: “La presenza femminile in politica è decisiva perché le donne hanno la capacità di non adeguarsi agli attuali modelli economici, devastanti per la nostra società, e sono molto sensibili alla pace e alle problematiche ambientali”.

Paola Marcelli, edicolante, sarà candidata nel collegio San Benedetto Nord: “Mi piacerebbe impostare questa campagna elettorale in modo diverso dal solito. Il mio slogan è ‘un altro mondo è possibile’. Credo nella rivalutazione dell’individuo come persona che può cambiare realmente la società. Sono impegnata nel sociale, ho fondato una cooperativa per il sostegno al disagio psichico. Penso che la Provincia con lo strumento dell’ambito territoriale possa consentire a questo settore di sviluppare in pieno le sue potenzialità”.

Nei collegi di Grottammare e Cupra i candidati consiglieri di RC saranno rispettivamente Antonio Biocca e Giuseppe Marconi. Nel corso della conferenza stampa è stato presentato anche il candidato al Parlamento Europeo, Karem Mohamed Agrebi, tunisino, che svolge attività di sostegno linguistico nelle scuole ai ragazzi extracomunitari: “Ringrazio il partito per avermi scelto, perché in questo modo mi ha dato la possibilità di rappresentare gli immigrati. Mi batto per un’Europa multiculturale e multietnica. In Italia c’è ormai una deriva autoritaria, il nostro obiettivo è quella di raggiungere una distribuzione più equa della ricchezza”.

Sul metodo di designazione dei candidati è intervenuto Settimio Capriotti: “La scelta di candidare molte donne non è stata casuale. È un netto segno di distinzione rispetto alla scelte operate dal centrodestra, che ha candidati che già coprono altri incarichi e che puntano solo alla cura dei propri interessi personali. Noi intendiamo la politica in modo diverso, per questo io e gli altri consiglieri comunali dell’opposizione abbiamo ritenuto serio e opportuno rinunciare alla candidatura. Il nostro obiettivo è scardinare le amministrazioni di centrodestra, che stanno governando in modo disastroso i comuni della Provincia. La vittoria del centrosinistra con Rossi sarebbe indispensabile per porre attenzione, in particolare, alle problematiche dell’ambiente e del turismo”.

A conclusione della conferenza stampa è intervenuto il candidato presidente dell’Ulivo, Massimo Rossi: “Sono fermamente convinto della bontà di questi candidati, non solo perchè appartengono al mio partito, ma soprattutto perché sono persone che si battono quotidianamente per obiettivi importanti come la pace e la tutela dei diritti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 143 volte, 1 oggi)