Nella Samb è iniziato io toto-allenatore: gli indizi portano a Paolo Indiani della Massese, Luciano Marini del Foligno e Pasquale Nussia della Nocerina. Salvatore Vullo ha poche possibilità di essere confermato, nonostante un altro anno di contratto a suo favore. Luciano Gaucci ha espresso parole negative nei confronti di Vullo, addirittura rivalutando l’esonerato Sauro Trillini (il quale ha trovato opportuno far sentire la sua voce a San Benedetto e ribadire che “con me avremmo centrato i play-off”).

Il nome di Paolo Indiani era circolato già la scorsa estate, prima che Gaucci scegliesse Trillini. Quest’anno Indiani ha ottenuto una promozione con la Massese nell’ultimo campionato di Serie D, con un punteggio record (promozione cpn quattro giornate di anticipo).

La candidatura di un allenatore come Paolo Indiani richiede che la macchina organizzativa per il prossimo campionato venga azionata al più presto: purtroppo il destino della Samb è intrecciato con lo spareggio del Perugia valevole per l’ultimo posto in Serie A. Il rischio è che fino al 20 di giugno non accada nulla, e che gli stessi Vullo e Polenta, colpiti dagli strali del Giudice Sportivo, debbano aspettare ancora diverse settimane prima di conoscere il loro futuro.

Intanto la Caf ha respinto definitivamente il ricorso della Samb in relazione alla partita Samb-Viterbese. Velotto, dunque, non sbagliò…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 276 volte, 1 oggi)