AUTOLELLI BASKET CLUB: Colasanti 3, Curzi 9, Bigioni 15, Valori 10, Caivano 3, D’Incecco 32, Esposito 12, Xillo, Albertini, Cicchi.
All. Borgognoni

BASKET GIOVANE PESARO: Balzelli 5, Fastigi 7, Gaggia 25, Costa 11, Fattori 7, Bozzelli, Mancini 16, Donati, Terenzi.
All. Terenzi

Arbitri: Cianfrini e Boccanera

SAN BENEDETTO – Tutto è bene quel che finisce bene. Con un’ottima prova di squadra l’Autolelli Basket Club batte il Basket Giovane e conquista una meritata salvezza. 87 a 72 il punteggio in favore degli uomini del coach Borgognoni, bravi a non farsi prendere dal nervosismo dopo la notizia che il Loreto Pesaro, diretta concorrente per evitare la retrocessione, aveva vinto il suo impegno contro Cagli. Alla formazione sambenedettese serviva, dunque, un successo, altrimenti sarebbe stata condannata a causa della peggiore differenza canestri.

Nonostante la pressione psicologica, l’Autolelli ha domato senza troppi problemi il team pesarese, mettendo in mostra il solito grande D’Incecco che, nonostante un grave infortunio alla mano, non solo ha voluto giocare, ma ha realizzato la bellezza di 32 punti. Ad assisterlo, gli ottimi Valori e Bigioni, ma tutta la squadra ha dato vita a una grande prestazione. Il break decisivoè venuto nel terzo quarto, quando i padroni di casa hanno rifilato al Basket Giovane un parziale di 11-2.

Successivamente l’Autolelli ha pensato ad amministrare la gara, aumentando il suo vantaggio mentre gli ospiti si facevano prendere dal nervosismo, collezionando “tecnici?. “Possiamo tirare un sospiro di sollievo – commenta il presidente Tonino Valori – “anche se sono stato sempre sicuro del fatto che ci saremmo salvati?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte, 1 oggi)