E’ durato circa due ore e mezza l’interrogatorio di Salvatore Ambrosino, centrocampista del Grosseto indagato nell’ambito dell’inchiesta sul calcio scommesse. Il calciatore, assistito dall’avvocato Luigi De Vita, è stato ascoltato dai pm Filippo Beatrice e Giuseppe Narducci. Ambrosino si è detto estraneo a fatti, sostenendo che le conversazioni con l’ex portiere del Siena Generoso Rossi intercettate dagli inquirenti erano semplici “chiacchiere tra amici”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 154 volte, 1 oggi)