S’interrompe in maniera brusca il sogno tricolore della Roland Polisportiva Sorda San Benedetto C/5 che in quel di Terlizzi (BA) trova degli ostacoli probabilmente superiori alle proprie potenzialità. Se il girone di qualificazione della regular season era stato dominato senza alcun problema, non si può dire la stessa cosa per i play-off scudetto tenutisi in terra pugliese: gli uomini del Presidente Augusto Bruni si sono classificati solo al terzo posto del proprio raggruppamento, non raggiungendo nemmeno le semifinali (le quali rappresentavano l’obiettivo minimo).

Onestamente, un risultato deludente per il sodalizio rivierasco che aveva ben altre ambizioni: basti pensare che la seconda classificata del Gruppo A, The Panthers Roma, nella regular season era arrivata alle spalle dei sambenedettesi; riuscendo, tuttavia, nel momento clou delle fasi finali scudetto, nell’impresa di eliminare i rosso-blu con un pesante 6-2.

L’unica gioia, se vogliamo, è stata la vittoria conquistata contro l’altra formazione palermitana partecipante alle fasi finali: il CCISS Palermo, battuto per 12-4.

Probabilmente, in finale sono arrivate le formazioni più quotate: sia il Monza, sia l’Azzurra Palermo, avevano stradominato i propri gironi, per poi riconfermarsi nei play-off scudetto. Alla fine l’ha spuntata con merito il Palermo, che ora si può fregiare del titolo di Campione d’Italia!

Alla Roland vanno fatti i complimenti per aver comunque disputato un grande campionato: alla fine ciò che conta è si la vittoria, ma anche la soddisfazione di essere stati sempre protagonisti in un campionato il cui valore è elevato sia agonisticamente parlando, sia socialmente!

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 132 volte, 1 oggi)