Freddina. Così si è presentata la Samb in uno stadio semi vuoto. Una domenica surreale divisa tra la civile contestazione degli ultrà ai propri beniamini e una vittoria giunta al minuto 93. Questa, è stata l’ultima gara della stagione che si è disputa al “Riviera?. Sembrava essere già in vacanza perché le speranze erano state riposte, perché la matematica ci aveva tolto anche quelle. Ed allora ecco nascere un clima di rammarichi e di rabbia. I primi a manifestarlo sono stati i calciatori rossoblu transitati in sala stampa. Gennari lo ammette “non è stato facile giocare senza il supporto dei nostri tifosi. Sentivamo l’importanza dell’incontro sia per dare un senso alla stagione sia per onorare questa maglia. Il Paternò si è chiuso dietro per pareggiare ma noi abbiamo cercato fino al novantesimo di vincere. Capiamo molto bene la delusione dei tifosi, sappiamo che potevamo fare di più e non lo abbiamo fatto. Dobbiamo ritrovarci tutti il prossimo anno per riprovare. Abbiamo perso punti per strada in maniera incredibile, tanto da mangiarci i gomiti solo a ripensarci. A Crotone faremo una prestazione per la maglia e dare una piccola soddisfazione ai nostri sostenitori. La mia situazione contrattuale? Ho ancora un anno di contratto, ho voglia di rimanere perché ho voglia di riscatto?.

A fianco c’è Maschio “il campionato era alla nostra portata, abbiamo gettato un’occasione unica. Se avessimo vinto a Chieti per noi sarebbe stato diverso. Oggi giocare senza tifo in uno stadio semi deserto è stata una brutta sensazione. Il mio futuro? Sono in prestito dal Perugia, mi trovo bene a San Benedetto è una città molto calda?.

Ha esordito due anni fa a maggio e contro il Paternò, per Di Dio sembra un destino “ diciamo che ho fatto una scelta. Voglio bene ai tifosi e alla città. Sono contento di essere tornato, ho rifiutato squadre inferiori che mi avrebbero permesso di giocare con continuità per mettermi in discussione. Mi dispiace per gli ultrà, sappiamo tutti le difficoltà che ci sono state e che tutt’ora ci pesano. I compagni di squadra sono persone eccezionali, si sono impegnati sempre fino alla fine?.

Sembrava tirare aria di polemica dopo aver siglato la rete numero cinque con la maglia della Samb, Bifini ha prontamente smentito “sono contento di aver segnato, non ci sono polemiche contro nessuno. Ve lo garantisco?.
Appena realizzato il gol, il portiere dei siciliani ha avuto qualcosa da ridire “io ho fatto il mio dovere, Passarini si è arrabbiato perché ho segnato?.

Su questa scia cerchiamo di capirne di più con il capitano del Paternò, Bertoni “non so cosa sia successo, ho solo visto un parapiglia all’ingresso degli spogliatoi. Sulla gara posso dire che ci serviva una vittoria e abbiamo perso. Ci hanno annullato un gol e non so quale sia il motivo. Poi c’è stata l’espulsione, ci siamo sbilanciati e la Samb in contropiede ci ha punito?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)