Il Servizio di Tutela ambientale dell’Amministrazione provinciale ha comunicato i dati rilevati nel mese di marzo dalla cabina di monitoraggio situata in piazza Battisti. Il trend negativo dell’inquinamento da polveri si è protratto fino a primi giorni di Primavera: se le concentrazioni di biossido di azoto, di ozono e di monossido di carbonio sono risultate al di sotto dei limiti di legge, le concentrazioni delle polveri PM 10 in 21 giorni sono risultate maggiori del valore limite di 24 ore per la protezione della salute umana (50 microgrammi per metro cubo) ed in 16 giorni hanno anche superato il margine di tolleranza stabilito per l’anno 2004 (55 microgrammi per metro cubo).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 104 volte, 1 oggi)