A meno di 48 ore dal primo impegno ufficiale, i ragazzi di Teodori appaiono tranquilli. Il campionato si è concluso da due settimane circa e il Porto d’Ascoli si appresta a disputarne un altro, quello più importante. I play off sono carichi di responsabilità a cui nessuno deve sottrarsi. Valgono una stagione, valgono tanti sacrifici ma soprattutto valgono una promozione. L’ambiente biancoceleste sembra apparentemente sereno anche se tra un discorso e l’altro la tensione agonistica può toccarsi con le dita.

Contro la Futura non occorrono né statistiche né numeri ma tanta sostanza. Una sostanza che va tramutata in un risultato positivo per continuare il sogno degli spareggi. Teoria, questa, condivisa anche dal tecnico dei biancocelesti Teodori “ci stiamo preparando bene in special modo a livello mentale. Le nostre condizioni fisiche sono generalmente buone tranne Cecchini che non riuscirò a recuperarlo per sabato. Dobbiamo pensare che esistono 180 minuti a prescindere da qualsiasi risultato che otteniamo sul campo. L’importante è essere coscienti di aver dato tutto quello che si poteva dare?.

Ma in queste partite cosa conta maggiormente? “Partire bene è fondamentale? – continua il mister – “Un episodio potrebbe condizionare la gara se poi questo si verificasse a nostro favore potrebbe rivelarsi un valido aiuto. L’esperienza unita alla buona condizione fisica sono elementi imprescindibili in questa fase di preparazione ai play off. La Futura è una grossa squadra, ha primeggiato fino alla penultima giornata di campionato per strappare il titolo alla Vis Carassai. Noi cercheremo di marcarla stretta attraverso il pressing e la velocità, caratteristiche che ci hanno sempre contraddistinto. Non conta giocare la prima partita in casa, conta scendere in campo con tanta voglia per fare un buon risultato?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 88 volte, 1 oggi)