Vent’anni e forse più di musica, disseminati tra le note di una chitarra che non cessa mai di stupire, sorprendere, affascinare. Alti e bassi umani e professionali che in qualche modo ricordano leggende che da sempre gravitano intorno al mondo del jazz e del rock, Mike Stern nella sua musica è riuscito ad incorporare entrambi gli elementi e forse dal punto di vista chitarristico può essere considerato tra gli artisti più imprevedibili del nostro secolo: una dote che, in un’epoca di scontatezze e monotone ripetitività nel mondo dell’arte, può essere considerata soltanto come un pregio invidiabile.

Mike Stern, nato a Boston nel 1953, ha costruito la sua carriera negli anni ‘70 e nei primi anni ‘80 suonando con Blood, Sweat & Tears, Billy Cobham e in particolare con Miles Davis ed ha dimostrato di essere un innovatore oltre che un musicista apprezzato dai colleghi e dai fan.
A San Benedetto sarà accompagnato dalla sua prestigiosa band che vede al basso elettrico il grande Alain Caron, non nuovo sul palco del Bitches Brew, Lionel Cordew alla batteria e Bob Franceschini al sax.

Biglietto di ingresso al concerto 15 euro, previa tessera di iscrizione al club. Info 0735753355. www.bitchesbrew.org

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 109 volte, 1 oggi)