La storia. La storia del mostro di Rostok, Andrej Romanov Cikatilo, che ha ucciso e divorato più di 50 bambini. Quando il detective Vadima Timurovic Lesiev si vede obbligato ad indagare su questa devastante vicenda, scopre che il mostro è un professore di letteratura russa, schizofrenico, astuto e feroce. Cikatilo verrà condannato a morte e giustiziato il 14 febbraio 1994.

Il regista, David Grieco ha tenuto a precisare come “”Evilenko è un film per tutti. La Commissione Censura mi ha dato questa possibilità, che per me significa poter mostrare il film nelle scuole. Non volevo sdoganare il film, volevo sdoganare l’argomento, perché la pericolosità dell’argomento, e parlo soprattutto della pedofilia, mi è gravata sulla testa da dodici anni, da quando cioè mi occupo di questa vicenda. Speriamo che non mi denuncino.”

Evilenko, il comunista che mangiava i bambini (Italia 2004, drammatico, durata 106’) sarà proiettato martedì 4 maggio alle ore 21,30 presso il cineteatro Calabresi. L’inizio dello spettacolo è previsto per le 21,30. Il costo del biglietto è di euro 4,50 e l’ingresso è riservato ai soli soci FIC, la cui tessera, valida per le successive proiezioni, è acquistabile al botteghino al costo di euro 7.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 133 volte, 1 oggi)