Il nome dell’arbitro Velotto di Grosseto continua ad intrecciarsi con quello della Samb: oggi la Commissione Disciplinare ha respinto il ricorso in secondo grado (già respinto dal Giudice Sportivo) presentato dalla Samb per il presunto errore tecnico di Velotto in Samb-Viterbese. Secondo la Samb infatti l’arbitro grossetano non ha fatto disputare i minuti di recupero assegnati, come rilevato anche dai giornalisti presenti all’incontro. Purtroppo la ripetizione della partita per errore tecnico, pur esistente, rappresenta un evento rarissimo. La Samb comunque potrebbe ricorrere alla Caf.

Oggi si attendeva anche la decisione della Commissione Disciplinare circa la penalizzazione di tre punti all’Acireale per aver violato la clausola compromissoria che vieta il ricorso alla magistratura ordinaria nelle controversie sportive: la decisione sarà presa quindi la settimana prossima. L’Acireale, ad ogni modo, è già stata deferita ed è ipotizzabile la penalizzazione: a quel punto i siciliani, scendendo da 55 a 52 punti, diventerebbero la squadra più prossima alla Samb che, lo ricordiamo, è a quota 49.

Il lavoro di indagine non si ferma comunque qui: dopo il mitomane di Viterbese-Crotone (spedì una lettera anonima preannunciando la “combine? tra le due squadre per favorire il Crotone, puntualmente sconfitto), un’altra lettera è stata spedita a diverse società del girone B della C1 e alla Lega di C. Stavolta la gara incriminata sarebbe Chieti-Samb, con vittoria “assicurata? ai rossoblù. Speriamo che non porti sfortuna…

La Samb, ad ogni modo, oggi si è allenata al campo SEBA dei fratelli Mozzoni: Martini ha completamente recuperato dal problema al menisco e sarà a disposizione per Chieti, dove i rossoblù saranno seguiti da un migliaio di tifosi con un pullman e tante automobili (parcheggio dietro la curva ospiti). Bisognerà vincere e sperare che qualcuno, in alto, rallenti la sua corsa.

flamminipp@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 252 volte, 1 oggi)