Chieti-Samb. I maligni potrebbero ipotizzare una gara dall’esito scontato. Il campionato dei neroverdi infatti si è concluso domenica scorsa al minuto 93, allo stadio Claudio Tomei di Sora, quando Costanzo ha gonfiato la rete di Marruocco. 1-1 e addio speranze di agganciare un posto play off, distante otto punti – quelli che separano gli uomini di Pagliari dal Benevento.

La Samb non ha, a dire il vero, molte chances in più. Dovrebbe vincere le ultime tre partite che mancano da qui alla fine del torneo e soprattutto sperare in qualche passo falso dei sanniti. Ma Borneo e company paiono tutt’altro che in forma, vincono soffrendo maledettamente e la condizione fisica è quella che è. Vullo lo ha sottolineato quasi in ogni intervista dal suo arrivo sulla panchina rossoblu.

In ogni caso per la Samb la partita dell’Angelini ha un senso, quello di mantenere vive le residue speranze di alta classifica. Il Chieti al contrario non ha il benché minimo obiettivo, se non quello di regalare le ultime soddisfazioni al pubblico amico nelle gare interne con Samb e Catanzaro, anche se troverà di fronte due compagini assetate di punti.

Califano però, “scassinatore? delle aree di rigore avversarie da una vita, non vuol sentir parlare di vacanze anticipate. Il campionato del Chieti, a suo dire, ha ancora un senso.

“Vorremmo raggiungere i 50 punti – sentenzia l’attaccante neroverde – in questa maniera miglioreremmo l’attuale record ottenuto da questa formazione. Arrivare a tre giornate dalla fine e giocarci ancora qualche possibilità per i play off, per noi è una grande soddisfazione. Non bisogna dimenticare che otto domeniche fa eravamo penultimi e tutto questo lo abbiamo voluto regalare ai tifosi?. Califano giura quindi a sé stesso e alla città: “Onoreremo il campionato fino alla fine?.

Le sue parole fanno il paio con quelle del d.g. Nucifora, il quale avverte: “Onoreremo questo campionato fino all’ultimo minuto anche se il sogno di agganciare i play off è orami svanito. Per la regolarità del torneo e per noi stessi, protagonisti di una splendida rincorsa che non può né deve essere mortificata?.

Oggi pomeriggio riprendono gli allenamenti. Cherubini è ancora fermo, mentre per domenica ritornerà quasi certamente a disposizione Lacrimini. Morfù infine dovrebbe essere squalificato dal Giudice Sportivo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 127 volte, 1 oggi)