NOTE: prima della partita è stato ricordato Adriano Ciccarelli, titolare del Gran Caffè Sciarra, deceduto improvvisamente in mattinata. Un dirigente de L’Aquila calcio ha consegnato a Massimo De Amicis una targa ricordo per le sue cento partite disputate con la maglia de L’Aquila. Temperatura di circa 13° C, campo pesante a causa dell’abbondante pioggia caduta nelle ore precedenti l’incontro e che, dopo una breve pausa prima dell’inizio della gara, è ricominciata a cadere copiosamente dal 15’ minuto del primo tempo. Pochi spettatori presenti (circa 3.000) con venti tifosi de L’Aquila.

PRIMO TEMPO.

1’ Kanjengele dopo quindici secondi si accentra e lascia partire un tiro di sinistro dal limite dell’area di rigore, palla fuori;

18’ Martini salta Morelli che lo atterra in area di rigore molto ingenuamente: sulla palla va Esposito che realizza tirando sul “sette? alla destra di Sassanelli, 1-0;

21’ Rizzoli prova un tiro dai venti metri, conclusione completamente sbagliata con palla che scivola lentamente sul fondo;

22’ De Palma appoggia per De Amicis che dal limite dell’area di rigore ha una grande occasione, ma il suo tiro, potente, termina a lato;

33’ Azione avviata centralmente da Napolioni, Kanjengele prolunga per Esposito che, appena dentro l’area di rigore, defilato sulla sinistra, calcia di destro a incrociare sul palo opposto, dove Sassanelli non può arrivare: 2-0;

35’ Ammonito Agostini;

38’ Rizzoli dalla distanza, palla fuori;

43’ C’è gloria anche per Aprea: tiro di Martelli deviato da un difensore rossoblù, Aprea si distende in tuffo e para in due tempi;

45’ Ancora molto pericoloso L’Aquila: Martelli per Ragatzu che entra solo in area, provvidenziale uscita di Aprea che gli toglie il pallone dai piedi;

48’ Chiavaro sbaglia un assist facile facile: da posizione favorevole “passa? la palla ad Aprea, evidenziando i limiti di una squadra ultima in classifica;

Recupero: 3 minuti.

SECONDO TEMPO.

1’ Un cross di Martelli dalla sinistra attraversa l’area di rigore e, a seguito di un rimbalzo, esce non lontano dal palo;

4’ Inserimento centrale di Maschio che ha un ottimo controllo, poi la sua conclusione è stoppata da un difensore aquilano;

5’ Ragatzu tira dal limite dell’area, la palla fa il filo al primo palo;

7’ Martelli si accentra, completamente indisturbato, e dal limite dell’area di rigore lascia partire un sinistro che però termina di un paio di metri a lato;

8’ Ammonito Maury;

10’ Martelli salta Maury ed entra in area, Aprea gli esce sui piedi e respinge con le gambe il suo tiro;

14’ Tiro di De Amicis, Ragatzu è sulla traiettoria ma non aggancia il pallone;

18’ Pericoloso contropiede de L’Aquila, De Palma mette un insidioso pallone a centro area, Cottini libera di testa;

23’ Rizzoli lascia partire un forte tiro di sinistro, Aprea para senza problemi;

24’ Maschio esce dal campo in barella;

27’ Ammonito Morelli;

28’ Ammonito Petterini;

30’ Ancora L’Aquila: velocissimo Martelli sulla sinistra, cross centrale per il neo-entrato Fioravanti che in tuffo devia il pallone, la palla termina di poco a lato;

42’ Si rivede la Samb: Gennari lavora un buon pallone a fondo campo, lo rimette dietro dove accorre Camillucci che, invece di tirare di sinistro, prova un improbabile tiro di esterno destro: la palla termina altissima;

47’ Angolo de L’Aquila: Fioravanti tocca di testa e il pallone, carambolando tra le gambe di Aprea, termina in gol: 2-1;
4 minuti di recupero

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 94 volte, 1 oggi)