PARADISO

MARIO BALDASSARI (Vice Ministro per l’Economia)
Marchigiano di nascita, sembra il fratello serio di Groucho Marx. E’ anche il vice di Tremonti e quindi, vuoi o non vuoi, un personaggio nell’occhio del ciclone, specie di questi tempi. Lo abbiamo visto più volte in diversi dibattiti televisivi (tipo Ballarò), di fronte ad avversari politici molto agguerriti. Di lui ci ha colpito una dote: è uno dei pochissimi uomini politici che, nonostante il clima elettorale, non trascende mai nella polemica personale, nello slogan cretino, non alza mai la voce. Non è una questione di timidezza, tutt’altro; i suoi discorsi sono sempre per i contenuti, ma soprattutto chiari, al punto che anche un bambino li capirebbe. Sulle sue opinioni si potrà discutere quanto si vuole, ma quanto a chiarezza e stile è un esempio per tutti.

PURGATORIO

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI SAN BENEDETTO
La parola d’ordine è “lifting?! C’è chi lo usa per rifarsi il volto in vista delle elezioni, chi, come l’Amministrazione Comunale di San Benedetto, lo usa per migliorare il look della città. Ci hanno favorevolmente impressionato i recenti lavori per l’arredo urbano in Via Montebello e Via Mentana. Persino il monumento “Allegro? di Nespolo è stato restaurato dopo anni di incuria (credevamo fosse destinato allo sfasciacarrozze). Eppure l’Amministrazione Comunale continua a perdersi in un bicchier d’acqua. Il riferimento è ancora una volta alla segnaletica stradale orizzontale, sempre fatiscente, ovunque. Segnali di stop che non si vedono, linee del parcheggio che devi chiamare la scientifica di C.S.I. per capire se sono bianche, gialle o blu (e i vigili su questi errori non perdonano). Per dirla in breve: un pessimo servizio, soprattutto per i turisti.

INFERNO

DOMENICHE SENZA AUTO
Diciamoci la verità, senza ipocrisie: non servono a nulla, se non a gettare “fumo negli occhi? di quelli che hanno a cura l’ambiente. Un’iniziativa che la Giunta Perazzoli aveva avviato e che è stata proseguita senza modifiche, tanto per farla. Sono inutili le domeniche senza auto, inutili perché di domenica pochissimi usano l’auto ed il livello di inquinamento rimane lo stesso (anzi, aumenta, a sentire i dati ufficiali). Inutili, ma soprattutto dannose, perché la chiusura al traffico di una sola direttrice nord-sud, fa triplicare il livello di smog nelle altre strade aperte. E’ ora di finirla con queste iniziative pilatesche. Occorre coraggio, più spirito di iniziativa, se si ha veramente a cuore l’ambiente. Fare le pecore, tanto per andare dietro agli altri, non serve a nessuno.

el nino

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 74 volte, 1 oggi)