La Galleria Marconi di Cupra Marittima propone un altro appuntamento del ciclo di mostre White Project ideato da Mauro Bianchini. Il progetto ha lo scopo di indagare il presente artistico internazionale, attraverso le molteplici forme linguistico-visive che l’arte ha a sua disposizione.

La collettiva fotografica inaugurata domenica 18 aprile alle 18,00, espone opere di Laura Chiari, Eugenio Percossi e Marta Valenti.

Laura Chiari attraverso l’uso di colori preziosi riporta in vita la cultura del bagno turco; l’obiettivo dell’artista ha lo scopo di indagare gli uomini nudi ripresi nella loro intimità, resi meno percepibili grazie al vapore, che tende a sfocare i contorni. Il risultato è costituito da immagini che, seppur statiche trasmettono una forte tensione interiore.

Nel lavoro di Marta Valenti è il colore il tratto dominante delle sue opere, opere biografiche in cui lei stessa diventa soggetto ed oggetto dell’azione, in cui accanto a momenti più vivi se ne articolano altri più lenti.

Un lavoro ricco di vitalità che si mette a confronto con il concetto di morte perno del lavoro di Eugenio Percossi. Base della sua poetica è la relazione vita/morte, fattore scatenante delle illusioni umane. “Un bianco e nero che si insinua, subdolamente, nel colore della vita ricordandoci che la morte è parte integrante di noi stessi? (Stefano Verri).
La mostra resterà aperta fino al 19 maggio dalle 17.00 alle 20.00, domenica esclusa. Info 0735.778703

Dario Ciferri

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 89 volte, 1 oggi)