Ancora domeniche di sofferenza per il Grottammare . A tre giornate dal termine, i ragazzi di Severini sono alla ricerca disperata di un quinto posto per riparare ad una stagione altalenante. Davanti al proprio pubblico, contro l’ Astrea , non si è andati oltre un pari. Un peccato davvero poiché il Grottammare era passato in vantaggio con Bartolini ma a cinque minuti dal termine si è fatto raggiungere dai laziali. È già la sesta volta che i biancocelesti si fanno scippare la vittoria sul finale.

Il Centobuchi , dopo le ultime domeniche passate ad ingoiare bocconi amari, può finalmente sorridere. La vittoria, seppur di misura, sul Mondolfo è valsa l’accesso ai play off. Merito della squadra ma soprattutto del suo cannoniere Consales (diciassette le reti messe a segno in questa stagione) che di testa consolida il quinto posto. Stessa sorte è toccata al Porto d’Ascoli . In casa del Monticelli era obbligatorio vincere e così è stato. Mestichelli infila un rasoterra matematico ai fini dei play off. Sofferenza nel finale ma i ragazzi di Teodori tra rinvii lunghi e rimesse laterali hanno allontanato lo spettro del pareggio.

Delusione per l’ Acquaviva . La sconfitta interna contro la Stella l’ha messa fuori rosa. Niente spareggi promozione. Sul 3-0 erano stati bravi a recuperare due reti ma la quarta gli ha tagliato le gambe oltre che la testa poiché hanno terminato l’incontro in otto. La Ripa , da tempo lontana dai principali obbiettivi, ha fatto la sua gara con dignità. Ha regalato all’ Acquasanta l’agognata salvezza uscendo sconfitta dal campo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 88 volte, 1 oggi)