Dopo la piccola contestazione di martedì, oggi i giocatori rossoblù hanno svolto una doppia seduta di allenamento. Come scritto ieri, la contestazione è stata civile, ma segna per la prima volta nella stagione una responsablizzazione dei calciatori nei confronti della tifoseria: quest’anno neanche le quattro sconfitte interne hanno fatto alzare un fischio di disapprovazione per quanto riguarda le prestazioni dei calciatori della Samb.

Per lunghi tratti del campionato è stato Sauro Trillini il soggetto delle recriminazioni dei tifosi; e, nel mezzo, sono capitati, a fasi alterne ma con attacchi certo non delicati, la società, la stampa sambenedettese così come la Giunta Martinelli. Adesso però i calciatori della Samb sono messi di fronte alle loro responsabilità.

Continuiamo a ritenere Salvatore Vullo un tecnico all’altezza di questo campionato; ed il tecnico deve provvedere a rilanciare la squadra verso l’obiettivo dei ply-off, anche se al momento la Samb ha meno del 10% di possibilità di centrare il traguardo: ma guai se lunedì sera dovessimo vedere una squadra svogliata in una gara che potrebbe riaprire il campionato! Se (e solo se…) la Samb battesse il Lanciano, tutti i discorsi che si faranno in questa settimana potrebbero non essere più validi.

In città è girata voce che i giocatori rossoblù non si siano impegnati a Catanzaro perché non sono pagati regolarmente dalla società: smentiamo questa ipotesi perché il ritardo nei pagamenti non è eccessivo e perché sabato scorso, prima della partita, i giocatori sono stati ampiamente assicurati dalla società.

ALLENAMENTO. Dopo la doppia seduta odierna domani i calciatori seguiranno un allenamento atletico in mattinata mentre nel pomeriggio disputeranno una partitella in famiglia presso il campo Ama-Aquilone di Pagliare.

ARBITRO. Sarà Tonolini l’arbitro di Samb-Lanciano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 148 volte, 1 oggi)