Il SOS missionario a San Benedetto del Tronto compie quarant’anni e, per l’occasione, ha promosso un incontro con Padre Alex Zanotelli, missionario comboniano impegnato contro la guerra e le ingiustizie sociali. L’appuntamento si è svolto presso la sala conferenze dell’Hotel Calabresi, lunedì 12 aprile alle ore 16.00. Zanotelli ha presentato il suo ultimo libro, “Korogocho. Alla scuola dei poveri?, edito da Feltrinelli, che nel giro di tre mesi ha venduto circa 30.000 copie.

Il legame tra Padre Alex Zanotelli e il SOS missionario è noto. Il SOS missionario è un’associazione che negli anni ha portato avanti forme di cooperazione attiva con paesi del sud del mondo. Le azioni svolte sono su due piani: uno locale, con incontri nelle scuole, la sensibilizzazione della cittadinanza e la promozione del commercio equo e solidale; d’altro canto, vengono portati avanti anche progetti direttamente in alcuni paesi in via di sviluppo.

Pierluigi Addari, responsabile del SOS missionario di San Benedetto, spiega che il SOS “porta avanti progetti in India, in Uganda, Brasile e, da qualche tempo, anche in Vietnam?. Le azioni promosse sono rivolte “all’adozione a distanza, all’incremento del reddito, alla concessione di piccoli crediti a contadini ed artigiani, per l’acquisto di sementi e materie prime?. Si stanno costruendo scuole, pozzi canalizzazioni per l’acqua piovana e, in alcune scuole, delle latrine, si tratta di “interventi plurisettoriali? che vengono svolti in un determinato territorio.

È in questa ottica di solidarietà e di difesa dei diritti delle popolazioni del sud del mondo che si inquadra l’incontro con Padre Zanotelli, “missionario Comboniano per anni direttore della rivista Nigrizia – ricorda Addari – da cui fu allontanato per delle denunce fatte contro il traffico internazionale di armi, e contro le cooperazioni economiche che avvantaggiavano i paesi ricchi senza dare benefici ai paesi in via di sviluppo?. Padre Zanotelli opera da dieci anni opera a Korogocho, una bidonville alla periferia Nairobi, ed è diventato portavoce dei poveri, di quelli che non riescono a farsi sentire. Sempre secondo Addari, “Zanotelli, insieme a Gino Strada e Don Luigi Ciotti è una voce importante per quelli che operano per un cambio delle regole del commercio internazionale?.

Dario Ciferri

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 129 volte, 1 oggi)