Catanzaro-Samb è una sfida che per le due squadre vale la metà delle ambizioni attuali (primo posto per i calabresi, play-off per la Samb), ma il piatto forte, a livello tecnico è la presenza dei primi due capocannonieri del girone.

Tino Borneo di reti ne ha fatte 19, di cui 11 con la Vis Pesaro e 8 con la Samb. Giorgio Corona ne ha segnati invece 17. Sono comunque due attaccanti con caratteristiche ben diverse. “Re? Corona è un centravanti potente, forte nei colpi di testa: naturalmente un ottimo elemento che, comunque, non oscura la classe di Tino Borneo. Ci siamo espressi da tempo sull’attaccante milanese in forza alla Samb: a 32 anni ha raggiunto la completa maturità e secondo noi è l’unico vero attaccante “fuori categoria? dell’intero girone. La qualità delle ultime sue realizzazioni (punizioni, rovesciate, sforbiciate) lo confermano. Ha inoltre una tecnica individuale notevole. Se Corona è, per i tifosi del Catanzaro, “Re Giorgio?, Borneo sembra piuttosto una “Pantera Bianca?.

Intanto in serata la Samb ha raggiunto il ritiro di Massafra. Sono rimasti a San Benedetto soltanto N’Tamack e Gennari.

SAMB-VITERBESE. Nessuna decisione sul ricorso della Samb. Evidentemente il Giudice Sportivo Quattrocchi sta acquisendo tutte le informazioni utili per decidere sulla fondatezza del ricorso della Samb, che mira a ripetere la gara per errore tecnico dell’arbitro Velotto (non ha effettuato cinque minuti di recupero).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 77 volte, 1 oggi)