La Samb si prepara per la decisiva trasferta di Catanzaro, prima vera finale play-off per il campionato dei rossoblù, con tutti gli effettivi a disposizione: il Giudice Sportivo infatti non ha squalificato nessun giocatore della Samb (Filippi diffidato). Lo stesso Giudice Sportivo inoltre non ha espresso alcun parere sul ricorso della Samb sul risultato della partita contro la Viterbese.

Il fatto che a distanza di oltre quindici giorni non si sia riusciti ancora a decidere nulla, potrebbe dimostrare la reale difficoltà, per il Giudice Sportivo, di interpretare perfettamente cosa sia avvenuto negli ultimi minuti della partita. Per la Samb è scontata la diffida del campo e una forte multa, ma più i giorni passano più diventa credibile l’ipotesi della ripetizione per errore tecnico.

Ad ogni modo, Viterbese a parte, i rossoblù continuano ad allenarsi e domani pomeriggio incontreranno la formazione Beretti allenata da mister Voltattorni. Pensiamo che nel caldo sabato pomeriggio di Catanzaro, Vullo schiererà la stessa formazione che ha giocato domenica scorsa, con il 4-4-2. Troppo rischioso stravolgere una formazione finalmente vincente e convincente: c’è da giurare comunque che Vullo terrà tutti i giocatori – potenziali titolari e riserve – sulla corda, perché una costante tensione “positiva” all’interno del gruppo può permettere al tecnico di schierare un undici grintoso e combattivo dal primo minuto.

FOGGIA. La squadra pugliese è stata dichiarata fallita per il mancato pagamento di un debito. A Foggia si dà comunque per scontato il fatto che la squadra terminerà regolarmente questo campionato. Forti le reazioni della tifoseria rossonera: ci sono state delle manifestazioni di Piazza nel centro cittadino e le forze politiche della città si stanno attivando per impedire, per lo meno, la perdita del titolo sportivo.

ALEX GAUCCI. In una intervista al centrocampista Antonio Maschio realizzata dal nostro Antonio Di Battista per il settimanale “Riviera delle Palme News”, il giocatore napoletano dichiara che a convincerlo a venire a San Benedetto è stato non Luciano Gaucci ma Alex Gaucci. “Onestamente – ha dichiarato Maschio in riferimento ai suoi rapporti con Luciano Gaucci – non ho mai parlato col Presidente: se sono venuto qui a San Benedetto lo debbo ad Alessandro il quale ha voluto che mi recassi qui in Riviera.” C’è quindi un Alex Gaucci che lavora dietro le quinte?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 119 volte, 1 oggi)