La coreografia è un appuntamento topico, dove si misurano i rispettivi valori di forza, la ricerca di idee all’avanguardia, stravaganti, per sopraffare la curva avversaria, stupirla, far parlare di sé. Non si può fallire e chi lo fa subisce lo smacco per anni. Fallire a volte può voler dire, scoprire che i “cugini? sanno già in anticipo quale coreografia (o quali slogan) si andrà ad allestire, attraverso striscioni o scritte di scherno che fanno intendere che qualcuno ha parlato, che qualcuno ha fatto la spia!

Si potrebbe parlare di una sorta di “spionaggio curvaiolo?, di gruppi che pur di venire a sapere cosa sta preparando il “nemico? per la partita, farebbero qualsiasi cosa. Casi in cui abbiamo assistito a “talpe? che hanno fatto la soffiata beffarda alla curva rivale, se ne sono verificati, come per esempio nel derby milanese della stagione 1998/’99, per il quale la Nord nerazzurra aveva preparato una coreografia a soggetto “piratesco?.

Pochi minuti all’inizio dell’incontro e nel cuore del tifo interista appare un immenso telone sul quale è disegnato un galeone che va all’assalto di un’isola rossonera. Sulla nave il teschio dei pirati e la scritta “Curva Nord?, all’estrema destra (per chi guarda) del telone, una pergamena in cui sta scritto “Stolto, ammira e taci – Boys?. Non all’altezza delle aspettative l’esito dei cartoncini che avrebbero dovuto disegnare la scritta “da 30 anni al vostro fianco?, in omaggio al trentennale del gruppo di spicco della Nord, i Boys San appunto.

Ma veniamo all’azione di “spionaggio? della curva milanista, che poco dopo la scenografia nerazzurra, srotola uno striscione con la scritta “nave in vista!!….carica!?. Dal secondo anello della curva ha inizio la contro-coreografia: appare un altro galeone, denominato “curva sud?, popolato anch’esso da pirati feroci e armati, e soprattutto disegnato alla stessa maniera…… Dopo poco ecco un altro lenzuolo che ci conferma che qualcuno, in casa interista, ha fatto la spia: “Bastimento malfidato, c’è qualcuno che ha cantato?!.

La stagione successiva la Nord si rifarà con degli striscioni i quali mostrano chiaramente che la curva è a conoscenza dello spettacolo della Sud, ovvero una navicella rossonera che raggiunge un pianeta, il tutto coadiuvato dalla scritta – “digitale?- “Ovunque con te?. Gli interisti beffeggiano i cugini con scritte irriverenti sul tema spaziale tipo “Lost in space?, “La vostra coerenza è fantascienza?, “Spegnete il reattore, accendete il trattore? e “Diario curva Nord- data astrale 81-83.28 navicella intercettata? (l’81 e l’83 sono gli anni delle retrocessioni in B del Milan).

Il derby di Milano fa riparlare di sé nella stagione 2002-03, precisamente in occasione della partita di andata. Secondo indiscrezioni nelle settimane precedenti gli ultras rossoneri sarebbero venuti a conoscenza dello spettacolo preparato dalla nord interista, la quale ha così dovuto ripiegare su una coreografia “sostitutiva?, proponendo invece quella allestita per la stracittadina prima di Inter-Lazio, gara giocata dopo appena poche domeniche.

Prima di questi esempi di “spionaggio? e di “controspionaggio?, se ne era verificato uno nel derby Lazio-Roma della stagione 1995/’96. E’ la stracittadina della spettacolare coreografia dei pianeti della Nord laziale (quella tanto per intenderci utilizzata dalla Coca Cola per una campagna dei mondiali di Francia’98), con stelle di cartone, palloncini e lo striscione “Di tutto il firmamento sei la più bella?, al quale la Sud, che per l’occasione non ha preparato niente di particolare (a causa di divergenze all’interno della curva), risponde con l’irriverente “Le stelle sono tante milioni di milioni che massa de’ coglioni?, lasciando intendere esplicitamente di essere già al corrente della trovata coreografica biancoceleste.

Venendo a noi, ovvero al contesto di casa nostra, il caso di “spionaggio? verificatosi domenica scorsa (Samb-Fermana, guarda caso l’ennesimo derby…), non è incentrato su coreografie e spettacoli vari, bensì sul contenuto di alcuni striscioni preparati dalla Nord rossoblu.

A “Sul traghetto ti ho cercato, ma non ti ho trovato…ma a Paternò sei andato?? i fermani hanno risposto con “Peccato che non ci avete trovato…sennò vi avremmo picchiato!?, mentre alla scritta “Non abbiamo pretese? Chiedilo al pescarese!? – che tra l’altro riprendeva un messaggio esposto la stagione passata dalla curva Duomo del Recchioni – i gialloblu hanno opposto lo slogan “…come sempre le avete prese?.

Lapalissiano che qualcuno si sia lasciato sfuggire qualcosa riguardo i contenuti delle “lenzuola? preparate dai ragazzi dell’Onda d’Urto. Chi sarà la “talpa?? Mistero…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 618 volte, 1 oggi)