Oggi la Samb si è?vendicata? realizzando ben cinque gol e soprattutto dimostrando dopo il quarto di non essere appagata come normalmente si verifica in queste occasioni. A proposito oggi si è giocato a calcio o a tennis ? Considerando il punteggio e l’ abbiglimento del direttore di gara sig. Marelli che si è presentato in completa tenuta bianca stile-Wimbledon avremmo dei dubbi! Sugli spalti i tifosi della curva Nord hanno offerto il solito garndioso spettacolo, anche se erano assenti tutti gli striscioni dei club (tranne quello del?Cuore Rossoblu’? dei distinti), sostituiti da due “tazebao? in onore dei diffidati: a proposito se i tifosi rossoblu’ sono stati puniti solo per avere esternato le loro rimostranze contro un arbitraggio inqualificabile e il comportamento di un giocatore, saremmo curiosi di sapere se gli organi giudiziari hanno usato lo stesso metro nei confronti di Alessandro Frau al quale dovrebbero essere concessi, per la par condicio, gli arresti domicilari. Simpatici gli sfottò fra le due tifoserie in particolar modo in relazione alla contemporanea trasferta siciliana dello scorso 11/01/04 in cui la Samb giocò ad Acirealeseguita da un buon numero di tifosi, mentre la Fermana si recò a Paternò con uno sparutissimo gruppo.
E la cosa non ci stupisce considerando che oggi in Curva Sud per un derby a 30 km di distanza c’erano solo 300 tifosi canarini. Dei quattro ex in campo la palma del migliore spetta indubbiamente ad Antonio Maschio che in due campionati con la Fermana realizzò un solo gol, mentre con la Samb in sette partite ha al suo attivo già due reti. Nota positiva odierna il ritorno al gol di un difensore (l’ unico in questo campionato era stato Franchi contro il Martina): giustificabile pertanto l’ esultanza di Marco Taccucci che gli ultimi gol (tranne quello in Coppa Italia col Modena) li realizzò in C2. Esposito e Martusciello erano stati accantonati e ignorati da Trillini: mister Vullo si è confermato fine psicologo recuperando prima il centrocampista e poi l’ attaccante napoletano che ha segnato l’ undicesimo gol in assoluto con la maglia della Samb. Sabato prossimo i rossoblu’ si recheranno a Catanzaro per un trasferta difficilissima, in quanto i giallorossi possono puntare ancora al primo posto: occorre come non mai l’ apporto dei tifosi (ne attendiamo almeno 200) anche se la distanza è notevole e la Pasqua incombe.
A sei giornate dalla fine per cullare i sogni del play-off occorre almeno un pareggio, per poi tentare un poker (tre partite in casa e la trasferta contro un Chieti ormai demotivato), in attesa che il Crotone festeggi domenica 9/05 a Foggia la matematica promozione…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 83 volte, 1 oggi)