NOTE: giornata primaverile, temperatura attorno ai 19° C. Samb schierata inizialmente con il modulo 4-4-2, mentre la Fermana attua un più prudente 5-4-1. I tifosi della Samb non hanno esposto gli abituali striscioni per polemica nei confronti delle numerose diffide che hanno colpito i tifosi della Samb a seguito dei fatti di Samb-Viterbese: in Curva Nord campeggia un grande striscione con recante la scritta: “Ho scritto nel mio cuore due parole: fede ed onore, non le puoi cancellare né certo diffidare”. Presenti circa 150 tifosi della Fermana.

PRIMO TEMPO.

8′ Cross dalla destra di Taccucci, arriva di corsa Napolioni che colpisce di prima intenzione di sinistro dal limite dell’area di rigore ma svirgola il pallone che termina fuori.

9′ Borneo lancia Fanesi in area, Chiodini esce e lo anticipa;

10′ Ancora Borneo, con un colpo da campione: tiro dai venticinque metri, la palla rimbalza davanti a Chiodini che riesce a smanacciare in angolo; sul corner seguente, ancora Borneo ha l’occasione di rendersi pericoloso, ma tocca il pallone con un braccio;

19′ Azione corale della Samb, la palla arriva ad Esposito che dai venti metri calcia di prima intenzione, la palla, tesa ma centrale, è bloccata da Chiodini;

21′ Pericolo per la Samb: Perra calcia una punizione che Onesti arriva a colpire di testa, indistrubato al centro dell’area di rigore. Aprea blocca in tuffo;

24′ Maschio ha modo di aggiustarsi il tiro dal limite dell’area, ma il suo sinistro è debole e termina sul fondo, controllato da Chiodini;

27′ Punizione di Maschio, Fanesi svetta al centro dell’area ma Chiodini risponde in tuffo, deviando la palla con la punta delle dita;

28′ Ancora Fanesi: sinistro dal limite, palla poco oltre il sette;

32′ Cross di Maschio dalla destra, al centro dell’area Taccucci colpisce indisturbato al centro dell’area e infila Chiodini all’angolino basso, alla sua sinistra, 1-0;

38′ Azione tambureggiante della Samb, alla fine la palla, dopo un tiro di Borneo, arriva ad Esposito che, un metro dentro l’area di rigore, calcia di sinistro: palla a fil di palo, alla destra di un Chiodini impassibile;

39′ Vito Di Bari prova a sorprendere il suo ex compagno Aprea con un tiro dal limite, palla fuori;

40′ Esposito in stato di grazia lascia fermo Di Bari ed effettua un traversone teso su cui Chiodini respinge in tuffo; sulla palla arriva Napolioni che però non riesce a coordinarsi per la deviazione vincente;

42′ Colpo di testa di Di Deo, traiettoria a campanile che non impensierisce Aprea;

43′ Esposito superlativo salta ancora una volta Di Bari e, dal fondo, effettua un retropassaggio sul quale s’avventa Borneo: da pochi metri il bomber non indovina la deviazione con la palla che termina fuori;

45′ Samb a tutto gas: Fanesi serve Borneo che piazza il pallone ma Mengoni devia il tiro a colpo sicuro e la palla finisce in calcio d’angolo; 2 minuti di recupero.

SECONDO TEMPO.

9′ Filippi tira da trenta metri, Chiodini respinge di pugno, arriva Maschio che a porta vuota, di testa, manda alto;

10′ Ammonito Filippi;

11′ Di Deo calcia una punizione maligna, Aprea con la punta delle dita toglie la palla da sotto la traversa e manda in angolo;

15′ Fanesi spizzica per Maschio, che controlla ed entra in area e, di punta, infila la palla sul sette; è il 3-0;

18′ Luciani prova a sorprendere Aprea con un calcio di punizione, il portiere devia in angolo;

20′ Ancora un lancio lungo spizzicato da Fanesi, Maschio è velocissimo e anticipa tutti, anche Chiodini, che supera con un pallonetto: 4-0;

22′ Borneo su punizione, palla fuori di poco;

29′ Belmonte può segnare il gol della bandiera, ma, solo davanti ad Aprea, schiaccia troppo il palllone che rimbalza oltre la traversa;

34′ Bifini calcia a sorpresa una punizione e serve in area Petterini, sgambettato da Di Bari: rigore trasformato poi da Borneo;

3 minuti di recupero

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 89 volte, 1 oggi)