Vullo: “Questa vittoria era necessaria per credere nuovamente nelle nostre possibilità. Siamo stati bravi soprattutto nel secondo tempo, quando abbiamo gestito bene il risultato. All’inizio non era facile, la Fermana era chiusa bene, ma siamo stati pazienti, giocando sempre su Esposito e Maschio: questa è stata la chiave della partita. Non dobbiamo esaltarci troppo: se non era veritiero il 4-0 di domenica scorsa (abbiamo mollato dopo il rigore che non ci è stato dato sul 2-0), anche questo 5-0 è troppo punitivo per la Fermana.

Questa partita ci conferma che sappiamo giocare al calcio, ma ci conferma anche che abbiamo dei problemi fisici, oggi nel secondo tempo avrei dovuto cambiare ben sei giocatori, Maschio dopo il 3-0 è scomparso. Ma da adesso in poi ci attendono sei battaglie, la prima domenica prossima a Catanzaro è una prova terribile. Si incomincia a vedere la mano di Vullo? Non lo so, non sono portato ad incensarmi, certo che io non avevo una grande conoscenza di questo gruppo, ma fino ad ora ci è mancato il risultato, ma con Viterbese e Sora ci eravamo comportati bene.

Comunque devo dire che questo gruppo mi sta dando notevoli soddisfazioni, si impegnano durante la settimana ed eseguono i miei consigli la domenica. Ma oggi non è stata una partita facile come il 5-0 può far pensare, anche se ora abbiamo l’occasione di allenarci in serenità. Il nostro problema è che non possiamo permetterci di giocare sopra i nostri ritmi, altrimenti abbiamo degli scompensi e offriamo il fianco agli avversari.

Riguardo ad Esposito, ho lavorato specificatamente con lui per tutta la settimana, avevamo in molta considerazione la Fermana e ci siamo sforzati di non giocare per palle centrali. Ad Esposito non posso chiedere di tornare in difesa, però è un giocatore che può fare la differenza e io ho puntato molto sulla sua voglia di riscatto.

Tutti i giocatori sembravano conoscere il loro compito? Anche a Benevento, ma poi siamo crollati. Ad ogni modo ci prepareremo per Catanzaro cercando di studiare la formazione calabrese, oggi ho scelto Esposito, ma in questa squadra devo creare dei dubbi, devo tenere tutti sulla corda, altrimenti facciamo un passo indietro.

Taccucci? Al di là del gol è un giocatore su cui credo, è un ragazzo duttile, gioca in ogni posizione, e devo dire che fisicamente è quello che sta meglio di tutti. Ma da domani penseremo subito al Catanzaro. Oggi la Viterbese ha perso a Paternò? Il campionato è duro per tutti, e se c’è tempo per recuperare non posso saperlo, questa è una domanda da un milione di dollari.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 73 volte, 1 oggi)