Non sappiamo se Salvatore Vullo sarà in grado di portare la Samb ai play-off; né se riuscirà, nelle sette giornate che restano, a trovare finalmente (ci riferiamo anche all’esperienza tecnica precedente) a trovare l’assetto definitivo per i rossoblù. Certamente però, si tratta di un allenatore che ha fatto esperienze calcistiche ad alti livelli e che sa leggere bene le caratteristiche degli uomini a disposizione.

Cominciamo da Fanesi: schierato come centravanti da Trillini, Vullo lo sta riproponendo come attaccante di movimento, ruolo naturale del giocatore sambenedettese. Noi lo chiedevamo da settimane. Anche lo schema adottato in partenza contro Viterbese e Benevento (3-4-1-2), ha mostrato diversi limiti, soprattutto difensivi, tanto che, andando indietro con la memoria, il gioco migliore della Samb targata Vullo è relativo all’ottima gara di Sora (4-4-2 con Esposito e Maschio esterni), e al secondo tempo contro la Viterbese (Bifini e Fanesi di punta per mezz’ora, Taccucci e Petterini terzini). Giusta quindi la riproposizione del 4-4-2 nella decisiva sfida contro la Fermana. Anche se, avendo avuto modo di vedere la Samb per diverso tempo più di Vullo, temiamo (sperando che la mostra del campo ci smentisca) che si rischino alcuni errori.

Ad esempio, chiamare il pur ottimo Bifini al ruolo di esterno sinistro di centrocampo non ci convince: Trillini l’ha relegato per metà campionato in quella posizione, dove l’estro del grossetano si è espresso per la metà del suo potenziale (sempre che con il gioco di Vullo le cose non cambino anche per lui). Per quanto abbiamo visto, Esposito e Petterini svolgono meglio il ruolo di esterno di sinistra, mentre lo stesso Vullo considera Bifini una seconda punta (è anche il nostro parere). Riguardo la difesa, Vullo sembra intenzionato a far giocare Franchi e Pedotti al centro, Manni e Taccucci terzini. Ma Taccucci è un centrale costretto quest’anno a giocare come terzino, mentre in quella posizione vedremmo bene Pedotti, mai impiegato come difensore centrale fino allo scorso anno: ha una potenza atletica notevole ed in progressione è veramente difficile fermarlo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)