Samb in ritiro a Porto Potenza Picena. Ieri ne avevamo anticipato la notizia, credendo però, infine, che le telefonate colme d’ira di Luciano

Gaucci verso i dirigenti rossoblù avessero placato il patron della Samb. Invece oggi l’imprenditore romano ha spedito tutti in ritiro, per

trovare quella concentrazione necessaria a vincere l’importante incontro di domenica prossima con la Fermana di mister Bruniera.

Chiaro il messaggio di Gaucci: il campionato non è finito e guai a rilassarsi troppo. D’altronde, anche se la situazione dopo la sconfitta di

Benevento non è delle migliori (bisogna recuperare quattro punti al Benevento e scavalcarlo di uno per gli scontri diretti a sfavore), il calcio

ci ha insegnato che domenica sera, sempre che la Samb vinca, i sanniti e il Lanciano, impegnati in trasferta, potrebbero essere di nuovo

braccati dalla Samb. La speranza dei tifosi rossoblù è che, bando ai calcoli, tutto venga deciso nelle ultime due giornate. Giusta quindi la

decisione di Gaucci, che vuole impedire la deconcentrazione dei suoi giocatori. D’altronde, nell’ultimo campionato vinto dalla Samb, la

formazione di Colantuono restò in ritiro per quindici giorni, nonostante le vittorie contro Imolese, Mestre e Mantova.

Ci sarà, forse, da rivedere qualcosa nella formazione. Quest’anno la squadra, pur non brillando mai, ha dato le prove migliori con lo schema

del 4-4-2, mentre ha sempre sofferto il 3-5-2 e le sue varianti. Anche durante le tre partite di Vullo, il 4-4-2 ha mostrato i lati migliori della

squadra: ottima prestazione nel difficile campo di Sora, ottimo secondo tempo contro la Viterbese (giocato quasi tutto con Bifini e Fanesi in

attacco e Taccucci quarto difensore) a dispetto di una prima frazione non brillante. E poi è arrivato il tonfo di Benevento. Fossimo in Vullo,

torneremmo all’assetto più semplice, anche perché se i giocatori non sono riusciti a gestire al volo lo schema del 3-4-1-2 è difficile che ce la

facciano nei prossimi giorni.

ARBITRO. Samb-Fermana sarà diretta dal signor Marelli di Como. Il fischietto lombardo ha già arbitrato diverse volte la Samb, con buoni risultati per i rossoblù: quattro vittorie e un solo pareggio, proprio a Fermo nella gara di andata (2-2).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 239 volte, 1 oggi)