Grottammare è stata premiata dall’organizzazione “Cittadinanzattiva?, grazie al progetto di Bilancio Partecipato che l’Amministrazione Comunale sta portando avanti da diversi anni. C’è da segnalare che il municipio rivierasco non aveva aderito al concorso indetto, ma nonostante ciò Cittadinanzattiva ha ricevuto delle segnalazioni che hanno reso necessari ulteriori approfondimenti per attestare la validità del progetto perseguito.

“I cittadini che hanno partecipato ai nostri incontri sono stati oltre trecento – spiega il presidente del Consiglio Comunale Massimo Rossi – Nella prima fase hanno esposto le proprie necessità, mentre in quella successiva hanno preso le decisioni relative alle opere da realizzare con i fondi comunali, votando le scelte ritenute migliori?.

Il Sindaco Luigi Merli ha tenuto a precisare, in polemica con la minoranza grottammarese, che “ciò che viene osteggiato a livello locale, è invece molto apprezzato a livello nazionale, come questo premio conferma?. Il Comune di Grottammare riceverà infatti 2.600 euro che dovranno essere reinvestiti per migliorare l’azione premiata.

Massimo Rossi ha anche specificato che il sistema della democrazia partecipativa è l’unico modo per coinvolgere i cittadini, attualmente sempre più distaccati dallo statico sistema dei partiti: i 300 partecipanti dell’iniziativa hanno fornito delle indicazioni importanti per indirizzare le politiche comunali, e complessivamente i risultati, sempre secondo Rossi, sono stati rilevanti, soprattutto di fronte al fatto che spesso, nei consigli comunali, solo pochi delegati decidono sulle sorti di un’intera città.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 305 volte, 1 oggi)