A Fermo preparano il derby di domenica prossima con relativa tranquillità. La vittoria in Abruzzo ha certamente calmato l’ambiente canarino che dopo la sconfitta di L’Aquila (il pari casalingo contro il Catanzaro non è parso invece da buttare) si era non poco innervosito. Compresi i pochi tifosi che solitamente seguono le sorti dei gialloblu e che nel match del Fattori avevano lasciato anticipatamente il settore ospiti, senza aspettare il triplice fischio di chiusura dell’arbitro.

Pochi al Recchioni – quella fermana è la tifoseria tra le meno numerose del girone – e pochissimi in trasferta come testimonia la sparuta presenza del Comunale di Teramo. Battaglioni come al solito non ha mancato di sottolineare questo fatto. Intervistato nel dopo partita, domenica scorsa ha in pratica dato un’ideale tiratina d’orecchi a chi aveva preferito rimanere nelle Marche.

Tifosi a parte, la squadra gialloblu è decisamente in ripresa dopo i quattro punti nelle ultime due impegnative gare; una sorta di inversione di tendenza in un girone di ritorno finora avaro di soddisfazioni, a parte le due vittorie di fila nelle partite casalinghe con Lanciano e Sora (ventunesima e ventiduesima giornata): undici i punti guadagnati sui trentuno dell’attuale classifica.

Mister Bruniera indica quota 41 come quella utile per raggiungere la salvezza: ancora dieci punti quindi prima di poter brindare alla permanenza in C1. Il calendario non da di sicuro una mano con tre gare tra le mura amiche e ben quattro lontano dal Recchioni, ovvero a San Benedetto, Crotone, Acireale e Martina. Ostiche anche gli impegni casalinghi con tre diretti concorrenti per la salvezza: Taranto, Vis Pesaro e Chieti.

Alla luce degli scontri in trasferta con tutte squadre (a parte il Martina) che lottano per le zone nobili della graduatoria, secondo Bruniera appare necessario fare bottino pieno in casa per poi andare a cercare almeno un punto in uno dei quattro stadi “nemici”. Raccogliere il punticino a San Benedetto del Tronto, sfruttando il delicato momento dei rossoblu, sarebbe l’ideale…

Segnaliamo infine la squalifica per una giornata di Andrea Bucchi, costretto dunque a saltare il derby di domenica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 294 volte, 1 oggi)